Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Musica e prosa, tra grandi ospiti e piacevoli novità: la ricca offerta culturale del 'Giordano' ai foggiani

Dicesare traccia un bilancio positivo alla presentazione della quinta stagione teatrale, dalla riapertura del teatro: "Il riscontro del pubblico è stato notevole, ed è per noi motivo di orgoglio". Giuliani: "Speriamo di essere riusciti a confezionare la migliore stagione possibile per il miglior pubblico possibile"

 

Si è alzato ufficialmente questa mattina il sipario sulla stagione teatrale al Teatro Giordano, la quinta dalla sua riapertura al pubblico. “L’orgoglio dell’amministrazione”, come ha sottolineato il sindaco di Foggia Franco Landella, la cui Amministrazione ha ancora una volta investito tanto sulla cultura: “Un’amministrazione si misura sui fatti, e la riapertura del teatro è un obiettivo raggiunto. Questi sono i fatti, le chiacchiere stanno a zero”.

“La sensazione che l’offerta culturale è stata forte e anche il riscontro del pubblico è stato decisivo. Se ai foggiani tutto questo piace, per noi è motivo di orgoglio”, ha commentato Carlo Dicesare, dirigente comunale del settore cultura.

Non cambia la formula, prosa e musica con una variegata scelta dei generi. “Una stagione completa e ricca che comincerà con la musica e la prosa di qualità. Ci sono nomi per tutti, speriamo di essere riusciti a confezionare la miglior stagione possibile per il miglior pubblico possibile”, le parole dell’assessore alla cultura Anna Paola Giuliani.  

E dopo il successo dell’Andrea Chenier e di ‘Giove a Pompei’, il teatro comunale foggiano riproporrà anche la ‘Fedora’, altro capolavoro del compositore dauno, di produzione foggiana con la collaborazione del Teatro Politeama di Lecce. E proprio a Lecce la Fedora debutterà pochi giorni prima della messa in scena in Capitanata: “Un modo significativo per portare in giro non solo il nome di Foggia, ma i nostri talenti e le nostre eccellenze, per far vedere l’altra faccia di Foggia, quella più viva e propositiva”, ha concluso l’assessore.

Potrebbe Interessarti

Torna su
FoggiaToday è in caricamento