menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

‘Non contate su di me’ del sammarchese Antonio Schiena vince il concorso ‘Leggo QuINDI Sono’

Il giovane scrittore originario di San Marco in Lamis si aggiudica la terza edizione del concorso, la cui premiazione si è tenuta al Palazzetto della scherma durante l’evento ‘Liberrimi’

La carica dei 500 lettori delle scuole di Foggia e provincia ha dato il proprio verdetto, dopo un testa-a-testa appassionato che ha visto due dei cinque autori contendersi questa edizione 2018 del progetto-concorso “Leggo QuINDI Sono – Le giovani parole 2018”. Vince Antonio Schiena con il suo romanzo Non contate su di me, pubblicato dalla piccola casa Watson Edizioni, etichetta indipendente del panorama nazionale: ben 766 voti, una manciata in più rispetto ai 742 di Giulio Cavalli, autore di Santamamma (Fandango). A seguire: Davide Enia con Appunti per un naufragio, pubblicato da Sellerio (617 voti); Silvia Greco con Un’imprecisa cosa felice, pubblicato da Hacca (611 voti); Paola Camoriano con il graphic novel Il ritrovo degli inutili, pubblicato da Tunuè (489 voti). Il verdetto ha avuto luogo durante la manifestazione “Liberrimi – Festa del Libro per ragazzi che leggono”, curata dalle scuole aderenti a LQS e andata in scena al Palazzetto della Scherma di Foggia nel corso della mattinata di sabato 19 maggio. I giovani studenti-giurati si sono espressi in modalità online classificando ciascun romanzo attraverso una griglia di punti compresa tra 5 e 1, dando le loro preferenze sulla piattaforma www.lqs.webmyschool.it realizzata dagli studenti del B. Pascal di Foggia. Gli aventi diritto, quest’anno, sono stati 536: un bel salto, nell’Italia che perde lettori, rispetto ai 284 del 2017 e ai 96 del 2016.

Vince lo scrittore più giovane della cinquina, dunque, originario del territorio garganico anche se da molti anni residente nella capitale, in grado di convincere, con la freschezza delle proprie parole, i lettori e giurati di Capitanata. Nel mese di ottobre poi, come ormai consuetudine, davanti ai nuovi lettori-giurati dell’edizione 2019, al Teatro U. Giordano di Foggia, Antonio Schiena riceverà il premio Le giovani parole 2018 che, dallo scorso anno, grazie al sostegno della Fondazione Monti Uniti, può contare anche su un importante riconoscimento economico. In quell’occasione, pertanto, verrà resa anche la nuova cinquina di titoli, scelta tra i dodici semifinalisti che, sabato 19 maggio, il libraio Ubik e direttore artistico di LQS, Salvatore D’Alessio, ha annunciato al pubblico. Durante l’estate, infatti, gli studenti, i lettori, i librai e i docenti che fanno parte dell’associazione Leggo QuINDI Sono leggeranno i seguenti romanzi scelti ancora una volta tra le case editrici indipendenti: Davide Cuello, Guardati dal beluga magico (Bao); Nova, Stella o sparo (Bao); Leonardo Palmisano, Tutto torna (Fandango); Dario Levantino, Di niente e di nessuno (Fazi); Franco Faggiani, La manutenzione dei sensi (Fazi); Massimo Cacciapuoti, La notte dei ragazzi cattivi (minimum fax); Peppe Millanta, Vinpeel degli orizzonti (Neo); Mirko Sabatino, L’estate muore giovane (Nottetempo); Valeria Caravella, Il maggiore dei beni (Nowhere Books); Stefano Tofani, Fiori a rovescio (Nutrimenti); Elvis Malaj, Dal tuo terrazzo si vede casa mia (Racconti); Giorgio Biferali, L’amore a vent’anni (Tunué).

La votazione della cinquina, infine, segna il punto di arrivo di un percorso di letture e incontri che ha dato i seguenti numeri: 6 istituti coinvolti, 3 del capoluogo dauno (Poerio, Pascal e Notarangelo-Rosati) e 3 del Gargano (Giannone di San Marco in Lamis, Giordani di Monte Sant’Angelo e Virgilio di Vico del Gargano). Ben 19 presentazioni concentrate tra gennaio e aprile, con protagonisti gli autori LQS, chiamati a raccontare le proprie storie non solo in libreria, in biblioteca e nelle scuole aderenti, ma anche in contesti culturalmente difficili, quali la Casa Circondariale di Foggia e la “parrocchia di frontiera” della Chiesa della Sacra Famiglia, in rione Diaz.

“Leggo QuINDI Sono – Le giovani parole” è realizzato in collaborazione con la libreria Ubik e gode del sostegno della Fondazione Monti Uniti e dei patrocini degli assessorati alla Cultura e alla Pubblica Istruzione del Comune di Foggia, oltre che dell’Ufficio Scolastico Provinciale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento