Torna Corti di Capitanata: per la prima volta a Foggia l'esecuzione della sinfonia fantastica di Berlioz

Nell’occasione, il Chiostro ospiterà la mostra fotografica “Debutto” di Daniele Severo

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

La XXIII edizione di Musica nelle Corti di Capitanata parte venerdì 21 giugno presso il Chiostro barocco di Santa Chiara. La sua articolata proposta artistica sarà introdotta dal concerto di inaugurazione, di particolare interesse per l’esecuzione, per la prima volta nella città di Foggia, dell’impegnativa “Sinfonia Fantastica” di Hector Berlioz in occasione del 150° anniversario della scomparsa del grande compositore. La data scelta per l’inaugurazione è quella del 21 giugno, giorno dedicato alla Giornata Europea della Musica. Il concerto, inoltre, è dedicato a Vittorio Fabbrini, un grande amico del Conservatorio, venuto a mancare qualche mese fa. “Si tratta di un appuntamento ormai classico nella stagione estiva del nostro territorio e nella programmazione delle attività del Conservatorio Umberto Giordano”: così presenta la rassegna concertica il presidente del Conservatorio Saverio Russo, a cui fa eco il direttore Francesco Montaruli: “La rassegna, inoltre, si lega ad un’iniziativa benefica in favore dell’oratorio del Sacro Cuore, che opera a ridosso del quartiere Candelaro di Foggia, a cui saranno devoluti i ricavi del libretto di sala”. La magia di Musica nelle Corti di Capitanata è resa possibile dall’intera squadra del Conservatorio “Giordano”: docenti, allievi e collaboratori amministrativi e tecnici del Conservatorio, coordinati dal direttore Montaruli e dal maestro Laurent Masi. Insieme alla musica l’arte fotografica, perchè il Chiostro di Santa Chiara sarà allestito con gli scatti della mostra “Debutto” del giovane autore Daniele Severo che ritrae proprio alcuni allievi del Conservatorio dauno. La Symphonie Fantastique fu composta nel 1830 e fu accolta con grande entusiasmo. Si tratta di un “dramma strumentale”, imperniato sulla vicenda di un giovane artista che, a causa di un amore non corrisposto, fa ricorso all’oppio e viene trascinato in una sequela di visioni che si dipanano nei movimenti della sinfonia. L’Orchestra Sinfonica del Conservatorio sarà diretta da Daniele Belardinelli, docente titolare della classe di Direzione d’orchestra presso il Conservatorio di Foggia, che ha diretto i prestigiosi teatri Arena di Verona, Teatro Verdi di Trieste, Ravello Festival, Piccolo Teatro Strelher di Milano, Auditorium Parco della musica di Roma, Royce Hall di Los Angeles etc. Prossimo appuntamento sabato 22 giugno con il quintetto del Conservatorio composto da fiati e pianoforte due capolavori a confronto Mozart e Beethoven. Ingresso libero ai concerti dalle ore 20.30, inizio ore 21.

Torna su
FoggiaToday è in caricamento