Eventi

L'atletica va nelle scuole. Grande successo di "Corri, Salta e Lancia"

Promossa dal Comitato Regionale Libertas, presieduto da Giuseppe Guerrieri, e dal Comitato Provinciale Libertas, presieduto da Lella Giuva, la “Corri, Salta e Lancia” ha dato vita a un pomeriggio ricco di giochi, gioia e colori

Foggia. L’atletica leggera va nelle scuole, nelle classi delle scuole cattoliche foggiane, tra i bambini dai 6 ai 10 anni. E’ con grande partecipazione che si riconferma il successo della manifestazione “Corri, Salta e Lancia”, alla sua ottava edizione, svoltasi venerdì 30 maggio presso il campo di atletica. Promossa dal Comitato Regionale Libertas, presieduto da Giuseppe Guerrieri, e dal Comitato Provinciale Libertas, presieduto da Lella Giuva, la “Corri, Salta e Lancia” ha dato vita a un pomeriggio ricco di giochi, gioia e colori. Presente anche l’ideatore della manifestazione, il Prof. Marco Mascaro che, da otto anni, è impegnato attivamente nella realizzazione e nell’ottima riuscita dell’evento. Sponsor della manifestazione Kia Motors Car Lisi e Villa Reale Ricevimenti. Lo scopo della manifestazione è di avvicinare i bambini e le loro famiglie all’atletica leggera - e allo sport in generale – senza trascurare l’aspetto ludico, inteso come base per qualsiasi attività motoria.

Lo sport, è risaputo, fa davvero bene: è un modo per rafforzare il fisico e crescere anche nell’intelligenza, utile anche per evitare o curare problemi quali l’obesità, di cui il Ministero ci lancia dati allarmanti soprattutto in questa fascia di età in cui a scuola non è previsto alcun insegnante di educazione fisica. Fondamentale è stato il lavoro di squadra dello staff  Libertas, Coni, Fidal nonché del mondo della scuola (direttori, suore, maestre), in prima linea per promuovere il basilare ruolo dell’atletica e dello sport per lo sviluppo emotivo, sociale e fisico delle giovani generazioni.

Foto | "Corri, Salta e Lancia", al Campo d'Atletica

Oltre 350 bambini, cinque le scuole cattoliche presenti: l’Istituto Santa Maria del Carmine, la Scuola Filippo Smaldone, l’Istituto C. Figliolia, l’Istituto San Giuseppe e le Marcelline. Tantissimi i bambini che, suddivisi per classi di appartenenza, erano distinti da cappellini colorati e da una maglia che riportava la scritta “Con..I..Giovani”. In un circuito ben definito, in postazioni apposite e ben distinte dirette da responsabili atletici, cinque erano le prove da affrontare: la corsa per 50 metri, il salto in lungo, il lancio del vortex, un percorso motorio e la marcia. Musica e stacchetti danzanti della scuola “Luna Nueva Dance” hanno intervallato le prove, per garantire il recupero fisico dei piccoli atleti. Alla manifestazione è intervenuto il Prof. Domenico Di Molfetta, Delegato Provinciale Coni Foggia, e il suo coordinatore tecnico, il Prof. Nicola Mancini. Al termine delle turnazioni, per cui tutti i bambini si sono cimentati nelle cinque prove fisiche, si è passati alle premiazioni, con consegna delle medaglie a tutti i partecipanti, delle targhe e coppe per gli istituti e i professori.

Bisogna educare i bambini al gioco di squadra, al gioco non destinato semplicemente alla vittoria, al rispetto delle regole sportive che porterà, di conseguenza, al rispetto delle regole di vita. Bisogna coinvolgere i genitori e, allo stesso tempo, i genitori devono sollecitare i propri figli allo sport. Chissà che l’atletica foggiana non abbia un meraviglioso futuro. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'atletica va nelle scuole. Grande successo di "Corri, Salta e Lancia"

FoggiaToday è in caricamento