Lune...dì Jazz accoglie Benny Golson: una leggenda in concerto al Moody

Sarà un vero appuntamento con la storia del jazz quello del 29 febbraio. In un tour europeo che toccherà anche Lugano, Salerno, Milano, Bologna, Parigi, Londra e Chiasso, il concerto di Foggia aprirà il mini tour italiano di uno dei più importanti musicisti jazz di tutti i tempi, BENNY GOLSON. Il suo quartetto avrà come ospite l'eccezionale pianista ANTONIO FARAO' ed è completato con dalla solida ritmica formata da Aldo Vigorito al contrabbasso e Luigi Del Prete alla batteria, più volte al servizio del sassofonista statunitense. Un evento imperdibile e prestigioso che darà lustro alla città e alla rassegna Lune..di jazz del Moody jazz cafè. Non vediamo l'ora! Ricordiamo che il concerto non è in abbonamento e la Luna sarà calante con visibilità al 68%.


BENNY GOLSON
Universalmente noto come leggenda del jazz - compositore, arrangiatore, autore di testi, produttore, attore (ha recitato in "The Terminal", diretto da Steven Spielberg, è lui il motivo per cui Tom Hanks decide di andare negli USA e da cui scaturisce tutta la storia del film) - e sassofonista di fama mondiale, Benny Golson è autore di brani storici considerati a tutti gli effetti "standard": "I Remember Clifford" (in memoria dell'amico Clifford Brown), "Stable Mates", la mitica "Killer Joe" (interpretato anche dai Manhattan Transfer) e "Along Came Betty". Nel corso della sua straordinaria carriera, ha suonato, scritto e arrangiato per artisti come Count Basie, John Coltrane, Miles Davis, Sammy Davis Jr., Mama Cass Elliott, Ella Fitzgerald, Dizzy Gillespie, Benny Goodman, Lionel Hampton, Shirley Horn, David Jones and the Monkees, Quincy Jones, Peggy Lee, Carmen McRae, Anita O' Day, Oscar Peterson, Lou Rawls, Mickey Rooney, Diana Ross, The Animals (Eric Burdon), Mel Torme, George Shearing, Dusty Springfield, e soprattutto Art Blakey. Per anni, infatti, è stato il sassofonista dei Jazz Messengers, scrivendo alcune delle composizioni più celebri del gruppo come "Blues March" e "Whisper Not". Ha scritto e arrangiato per Pochi musicisti jazz possono, come lui, essere menzionati come veri innovatori, ed ancora meno possono vantare una carriera che letteralmente ridefinisce il termine "jazz". Golson ha, inotre, scritto anche molte colonne sonore: M*A*S*H, Mannix, Mission Impossible, Mod Squad, Room 222, Run for Your Life, The Partridge Family, The Academy Awards, The Karen Valentine Show e tante trasmissioni televisive americane. Benny Golson ha l'assoluta maestria dello stile jazz, ed oltre ad aver creato partecipato da protagonista alla storia della musica moderna, si è anche espresso come didatta, insegnando a studenti di tutte le eta. Ha tenuto lezioni al Lincoln Center collaborando con Wynton Marsalis, alla new York University e alla National University di San Diego.

ANTONIO FARAO'
Pianista ammirato da Herbie Hancock, Antonio Faraò ha suonato con i più prestigiosi artisti (Joe Lovano, Didier Lockwood, Jack Dejohnette, Chris Potter, Wayne Shorter, Al Jarreau, Toots Thielemans …e molti altri). E' da inserire senza dubbio fra i musicisti europei che hanno raggiunto uno standard espressivo al livello degli americani. Il suo stile è inconfondibile : una brillantezza tecnica con un impetuosa carica emotiva, una notevole vena compositiva e un travolgente senso ritmico.
"Antonio non è solo un ottimo pianista, è un grande". Herbie Hancock.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

I più visti

Potrebbe interessarti
Torna su
FoggiaToday è in caricamento