Concerti

Partita la rassegna 'made in italy'. La sfida: "Riportare il Jazz a Foggia"

Iniziativa voluta da Antonio Tosques, in collaborazione con Mauro Palma. Perchè in Capitanata la musica si fa, e anche bene...

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

Sono stati Pino Jodice e Giuliana Soscia i due ospiti di fama internazionale che hanno dato il via alla rassegna ʻMade in Italy - Jazz and Otherʼ... per il primo appuntamento di venerdì 15 maggio presso l'Auditorium Santa Chiara di Foggia.

I due artisti, musicisti straordinari, hanno proposto il loro ʻSonata per Luna Crescenteʼ, un progetto in duo tra jazz e musica contemporanea di elevata caratura musicale. Pino Jodice al pianoforte e la fisarmonica di Giuliana Soscia hanno raccontato in musica le loro variegate esperienze, attraverso un interplay molto intenso che evidenzia le qualità espressive, improvvisative e virtuosistiche di questi due musicisti e le sonorità orchestrali che riescono a riprodurre con i loro strumenti. Il loro è stato uno degli album jazz più apprezzati del 2014 e suonato sui più grandi palchi internazionali.

L'evento, con la direzione artistica del chitarrista jazz foggiano Antonio Tosques, in collaborazione con il Falso Movimento di Mauro Palma e l'ospitalità di Apulia Felix, è appena iniziato e terminerà il prossimo 26 giugno: "Si alterneranno sul palco artisti di peso, da Serena Spedicato ad Alessandro Galati, - spiega Tosques - per dimostrare che il jazz italiano d'autore esiste ed è in grado di produrre progetti autorevoli e sperimentazioni interessanti, come il nostro 'Three for Jobim'".

"La nostra sfida è quella di riportare a Foggia la grande musica, un tempo considerata di nicchia e restituire alla nostra città un ruolo di capoluogo del Jazz, che da qualche anno ha perso. A Foggia la musica si fa e anche bene". I prossimi eventi, tutti di venerdì, si svolgeranno a partire dalle 21, sempre presso l'Auditorium Santa Chiara. L'appuntamento successivo è per venerdì 22 con il Maestro Giuseppe Spagnoli, pianista jazz dauno, che si esibirà in piano solo con un viaggio tra musica, immagini e improvvisazioni. Prevendite su Booking Show o La Città del Sole e biglietti disponibili anche presso il botteghino dell'Auditorium la sera stessa del concerto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Partita la rassegna 'made in italy'. La sfida: "Riportare il Jazz a Foggia"

FoggiaToday è in caricamento