menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto Samuele Romano

Foto Samuele Romano

Piovani strega Foggia con il potere della musica: "Pericolosa, come tutte le cose belle"

Il premio Oscar per il film ‘La vita è bella’ protagonista del “Concerto per la pace”, per commemorare le 20mila vittime dei bombardamenti dell’estate del 1943

Nicola Piovani incanta Foggia, in una gremita piazza Cesare Battisti. Il premio Oscar per il film ‘La vita è bella’ e grande compositore e pianista romano è stato il protagonista del “Concerto per la pace”, per commemorare, nel giorno del 73esimo anniversario, le 20mila vittime dei bombardamenti su Foggia dell’estate del 1943.

Protagonista assoluta della serata è stata la musica, “pericolosa come tutte le cose belle”, come l’ha definita lo stesso Piovani, per il suo potere aggregante, ammaliatore, a volte eversivo. Accompagnato da un gruppo di musicisti di grande talento - come Rossano Baldini (tastiere, fisarmonica), Marina Cesari (sax, clarinetto), Pasquale Filastò (violoncello, chitarra, mandoloncello), Ivan Gambini (batteria, percussioni) e Jacopo Ferrazza (contrabbasso - Piovani ha accompagnato il pubblico in un viaggio tra le più suggestive colonne sonore del cinema, per lo spettacolo “La musica è pericolosa – Concertato”.

Un vero e proprio ‘racconto musicale’, narrato dai numerosi strumenti  in scena. Nello scandire le ‘stazioni’ di questo viaggio musicale in libertà, il compositore si è messo a nudo raccontando al pubblico la genesi di alcune melodie e il senso di questi frastagliati percorsi che l’hanno portato a supportare con le note il lavoro di artisti del calibro di Fabrizio De André, Federico Fellini, Luigi Magni. Dall'amicizia artistica con Roberto Benigni e Vincenzo Cerami alle collaborazioni con registi spagnoli, francesi, olandesi, per teatro, cinema, televisione, cantanti strumentisti.

A rendere più suggestiva la cornice di piazza Cesare Battisti, il video mapping sulla facciata del Teatro Giordano, immagini e video che hanno integrato il ‘racconto’ tra musica e parole con istantanee di film e spettacoli, oltre a bellissime immagini che artisti come Emanuele Luzzati e Milo Manara hanno dedicato all’opera musicale di Piovani.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Si può andare a caccia e in un altro comune: per la Regione è “stato di necessità” per l’equilibrio faunistico-venatorio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento