Eventi

Giordano in Jazz: cinque concerti per il rinascimento culturale di Foggia

Il 25 dicembre concerto in piazza Cesare Battisti. Tre eventi al Teatro Giordano e uno in Cattedrale.

Dopo il grande successo dell'estate 2016, torna la seconda edizione di Giordano In Jazz Winter Edition: il festival ideato e promosso dal Comune di Foggia in cui confluiscono concerti e iniziative musicali e culturali di spessore internazionale, con uno sguardo privilegiato al mondo del jazz. Anche quest'anno, cornice degli eventi saranno il Teatro Umberto Giordano, Piazza Cesare Battisti e la Cattedrale di Foggia.

Giordano in Jazz Winter Edition 2016, in collaborazione con Moody Jazz Cafè, sono 5 concerti per sognare e connettere energie nuove per il rinascimento culturale dell’intera città: 14 novembre John Scofield (Teatro Giordano); 24 novembre Cyrus Chestnut trio feat. Chiara Pancaldi (Teatro Giordano); 12 dicembre The Manhattan Transfer (Teatro Giordano); 20 dicembre Tony Momrelle (cattedrale); 25 dicembre James Hall Worship & Praise (piazza Cesare Battisti).

Ha spiegato il sindaco Franco Landella: “Dopo lo strepitoso successo dell’edizione estiva e la partenza della straordinaria stagione teatrale, che colloca Foggia ai livelli più alti dell’offerta culturale regionale e nazionale (due prime nazionali nel cartellone di prosa), abbiamo deciso di rilanciare su palcoscenici internazionali con la Rassegna Giordano in Jazz Winter Edition 2016, in cui si darà continuità al lavoro sulla cultura che stiamo portando avanti con impegno e dedizione, convinti che solo cambiando i paradigmi e scommettendo sulla qualità si potrà dare un futuro differente alla comunità”.

Riallacciandosi alle parole del sindaco, Anna Paola Giuliani, assessore alla Cultura del Comune di Foggia, dichiara: “Ancora artisti di livello internazionale nel programma di concerti di una manifestazione che sta animando  il panorama culturale non solo a livello locale. “Giordano In Jazz”, infatti, senza tema di smentite, si può considerare tra gli appuntamenti più interessanti dedicati al jazz in Italia, con un mezzogiorno che riprende la sua centralità e si connette alle grandi opportunità offerte dagli investimenti che si stanno realizzando sulla filiera dell’industria creativa”.

Spiega Carlo Dicesare, dirigente del Servizio Cultura del Comune di Foggia: “Crediamo molto in un sistema che coniughi bellezza e valore economico. Musica, arte, cultura e turismo sono elementi che, come dimostrano anche i risultati di processi complessi, e mi riferisco al sistema di connessione virtuosa tra intelligenza e territorio (emblematico il caso Matera2019), possono dare risultati inaspettati e risposte importanti in termini di crescita stabile e progresso”.

Con le operazioni culturali che stiamo sostenendo, dalla stagione teatrale al “Giordano in jazz”, dal “Teatro ha classe” alle iniziative organizzate in collaborazione con le tante associazioni, il conservatorio, l’università, il Teatro Pubblico Pugliese, abbiamo ridato centralità a un luogo storico e magico e ritrovato un dialogo continuo e frizzante con le tantissime persone che attraverso sito web e canali social stanno raccontando con noi la Foggia Migliore, quella che immagina, sogna e lavora perché la fantasia diventi realtà”

I concerti in programma sono:14 novembre John Scofield (Teatro Giordano), 24 novembre Cyrus Chestnut trio feat. Chiara Pancaldi (Teatro Giordano), 12 dicembre The Manhattan Transfer (teatro Giordano), 20 dicembre Tony Momrelle (cattedrale) e 25 dicembre James Hall Worship & Praise (piazza Cesare Battisti)

Il biglietti sono in vendita on line su bookingshow.it, in tutte le rivendite ufficiali (lista su teatrogiordano.it/biglietti.html) e al botteghino del Teatro Giordano il giorno stesso dello spettacolo. Infotel: 0881.792.908.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giordano in Jazz: cinque concerti per il rinascimento culturale di Foggia

FoggiaToday è in caricamento