Al via la stagione del Conarteatro, si comincia il 27 con la compagnia Tr’Attori

La terza stagione teatrale sarà anticipata dalla presentazione del 20 ottobre con un cocktail di benvenuto e il tesseramento. La stagione teatrale si chiuderà con Guido Boccuzzi

La locandina del Conarteatro

Prendete posto ed allacciate le cinture: il Conarteatro riparte. In questo momento così particolare per la nostra società, la cultura in generale ed il teatro in particolare, possono essere un vero e proprio balsamo per il nostro animo.

E non è detto a caso “cultura in generale”, perché il Con.Ar.T. ha sempre apertamente espresso la sua volontà di favorire la diffusione della Cultura in ogni sua forma e connotazione, non limitandosi ed essendo spesso “Anfitrione”, nel corso degli ultimi anni, di manifestazioni che sono andate dalle esposizioni di vari pittori e scultori contemporanei nazionali ed internazionali, alle rappresentazioni teatrali impegnate e leggere, alle manifestazioni musicali, di canto e di poesia non trascurando, com’è noto, anche la nobile arte culinaria.

E da tutto ciò, se è vero, com’è vero, che la risata è una delle “medicine” più potenti per il nostro benessere psico-fisico, il Con.Ar.T., con la sua creatura che oramai ha raggiunto il terzo anno di presenza sulla scena teatrale foggiana, il Con.Ar.T.Teatro, si presenta per la nuova stagione 2012/2013 con un cartellone ricco di spettacoli ideati per sollevarci dalla triste realtà quotidiana.

E si comincia sabato 20 ottobre con un “cocktail di benvenuto, di tesseramento e di presentazione” di ciò che sarà messo in scena sul palco del Villaggio Artigiani. Durante la serata si potrà assaporare un anticipo della oramai famosa e gustosa accoglienza dello staff del Con.Ar.T.Teatro oltre che a godere di anticipazioni di ciò che si avvicenderà sulla scena di questa nuova stagione teatrale.

Infatti sabato 27 ottobre si potrà assistere all’imperdibile “S.R.L. (situazione a responsabilità limitata)” della compagnia “Tr’Attori”, diretta da Tiziana Massimo, commedia all’italiana ricca e movimentata. Successivamente la compagnia “Le Sinapsi” porterà in scena un forte e sincero omaggio al grande concittadino Stefano Capone; un lavoro in due atti di Antonello dell’Era e Beppe Borghese.

Quindi si potrà per un vero viaggio di danza e musica: “Dal Gange al Celone (passando per il Guadalquivir)”. Sarà un viaggio danzato e recitato sulle note di melodie che andranno dal suggestivo flamenco, all’intrigante danza del ventre per giungere nella nostra terra con la mitica pizzica con regia e coreografia curata da Fausta Maiorino. Poi seguirà un insostituibile serata “cabaret” con Giuseppe Guida direttamente dai Mudù di Telenorba.

Non si potrà poi resistere al “fascino” di Michele Norrillo che si cimenterà in un “duetto alternativo” con Waida Vinciguerra ed Amalia Ponziano. A seguire il nuovissimo e godibilissimo spettacolo dei magnifici tre: Passarill’, Tonino e Giggetto della Passatella, un must esclusivamente foggiano.

Imperdibile il momento presentato venerdì 7 dicembre sul palco del Con.Ar.T.Teatro del Villaggio Artigiani che sarà quantomeno emozionante con la presenza della famosa Joy Garrison in "Christmas Joy", il concerto Gospel natalizio, che la vocalist newyorchese, diretta dal maestro Francesco Finizio col suo coro ed il suo gruppo musicale, regalerà alla nostra platea.

Si passerà poi ad assistere ad una piece particolarmente intrigante, con due atti unici che prevedono l’amore come soggetto con una rivisitazione del regista Raffaele Manna (che dirigerà la “compagnia del Villaggio”) dell’amore raccontato da Cechov ed, a seguire,  una successiva interpretazione personale dell’amore di Tiziana Massimo con la sua compagnia “Tr’Attori”.

Ci sarà spazio anche per un grande classico messo in scena dalla compagnia “ScenAperta” e curato dal regista Tonio Sereno: “La Locandiera” di Carlo Goldoni. Ancora Tiziana Massimo presenterà, con la sua compagnia “Tr’Attori”, la commedia all’italiana: “Parigi sul Tamigi”. Due atti spensierati scritti e diretti da Tiziana Massimo.

E per un giallo particolarmente intrigante: “Il misterioso caso del detective Emorth”. Due atti o forse tre di ironica suspense con la regia di Bruna Nunziante e messo in scena dalla compagnia “La bottega di Talia”.

La stagione verrà chiusa dal noto attore Guido Boccuzzi, con la commedia in vernacolo in due atti: “Che bella penzate”, scritta da lui stesso e con la regia di Maria Cifizzari. Quindi i protagonisti di questa nuova stagione teatrale del Con.Ar.T.Teatro saranno amori, risate, commedie, gelosie, gialli, balli musiche e canti e tante altre emozionanti avventure divertenti e coinvolgenti.

Proprio per tutti i gusti. Con.Ar.T.Teatro, Via di Tressanti n. 13, Villaggio Artigiani, Foggia – tel. 389 895 0981 Prenotazione obbligatoria.

 

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Genitori furiosi con Emiliano, che li invita a non mandare i figli a scuola : "La Puglia non è una regione per bambini"

  • La scuola anti-covid di Emiliano tra ordinanze e appelli social. La contestazione: "Il 18 si torni in classe in sicurezza"

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

  • Coronavirus: 1162 nuovi positivi in Puglia e 24 morti. In Capitanata 150 casi e sei vittime

  • San Marco e Rignano sotto choc: addio a Matteo Longo, carabiniere esemplare e dall'animo buono

  • "Esco con gli amici" ma non fa più ritorno. Scomparso a 16 anni ma c'è chi tace per paura: "Noi non dimentichiamo"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento