Eventi

Foggia attende l'arrivo del 'Comandante Alfa': la sua vita e le sue missioni segrete in un libro

Tra i fondatori del G.I.S., è obbligato ad indossare il mefisto nero, ma anche un padre che non può crescere i propri figli, un marito che non può stare accanto alla moglie. Ma crede fermamente nella lotta per la libertà e la democrazia

Il 'Comandante Alfa' si racconta agli studenti dell’UniFg. Tutto questo, grazie all’incontro organizzato dall’associazione studentesca Area Nuova e dalla Cappella dell’Università degli Studi di Foggia, con la presentazione del libro “Cuore di rondine”, in programma il prossimo 13 novembre, alle 9:00, nell’Aula Magna del Dipartimento di Giurisprudenza dell’Unifg.

Un evento sui generis, importante quanto costruttivo. Il comandante Alfa è uno dei fondatori dei G.I.S., ovvero il Gruppo Intervento Speciale dell’Arma dei Carabinieri. La sua identità è e rimarrà segreta, ma lui stesso ha deciso di raccontarsi in un libro: “Cuore di rondine”, edito da Longanesi, è un testo autobiografico in cui il comandante ha deciso di mettere nero su bianco la sua vita.

Il racconto di un carabiniere, della sua missione dura e rischiosa e dell’uomo che c’è dietro, con la sua vita privata, le sue paure e la sua caparbietà. Il comandante Alfa è un militare obbligato ad indossare il mefisto nero, ma anche un padre di famiglia che non può crescere i propri figli, un marito che non può stare accanto alla propria moglie, una persona che riflette sulle proprie azioni e che teme ogni giorno la morte. Ma, quello stesso uomo, crede fermamente nella lotta per la libertà e la democrazia e mai vi rinuncerà.

Una vita straordinaria, sconosciuta ai più e per questo incredibile. Il Comandante Alfa, il 13 novembre, sarà al Dipartimento di Giurisprudenza, non solo per raccontare il suo libro e la sua vita, ma per svelare cosa davvero c’è dietro, cosa vuol dire credere realmente in qualcosa e lottare per ottenerla. All’incontro dialogheranno con l’autore il prof. Aldo Ligustro (Università degli Studi di Foggia), il prof. Gastone Breccia (Università degli Studi di Pavia) e il dott. Giovanni Di Benedetto (Direttivo del Forum dei Giovani di Foggia). L’evento, aperto a tutti, sarà moderato da Marco Buccarella.

IL LIBRO. Il Cigno ha 26 anni nel 1977, quando viene arruolato, con altri suoi 4 compagni, nel nuovo reparto d’élite dell’Arma dei Carabinieri: da semplice paracadutista si trova a essere scelto per una delle squadre d’azione più importanti: il G.I.S., Gruppo di Intervento Speciale. Dopo quasi trent’anni da quell’investitura, il Cigno, ribattezzato dai suoi uomini Comandante Alfa, ripercorre la sua vita e le sue missioni segrete in un libro: l’intervento nel carcere di Trani, dove i detenuti in rivolta tenevano in ostaggio dieci agenti della polizia carceraria, la liberazione della piccola Patrizia Tacchella, rapita nel 1990 a soli 8 anni, l’attentato contro le forze italiane a Nassiriya nel 2003.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Foggia attende l'arrivo del 'Comandante Alfa': la sua vita e le sue missioni segrete in un libro

FoggiaToday è in caricamento