Colloquia 2019, un'edizione da incorniciare: raccolti ben 8mila euro per il dormitorio di Sant'Alfonso

Grazie all'incasso per il concerto di Roberto Vecchioni è stata raccolta una cifra significativa che verrà destinata al dormitorio dei senza fissa dimora. L'undicesima edizione del Festival delle Idee è stata un successo

Giorgio Zanchini ed Ezio Mauro

Grande successo di pubblico e di critica per l’undicesima edizione di Colloquia, il festival delle idee organizzato annualmente dalla Fondazione dei Monti Uniti, che riunisce nel capoluogo dauno i più importanti rappresentanti del mondo culturale e scientifico nazionale, tenutosi a Foggia dal 29 al 31 marzo 2019. Pubblico da grandi occasioni per la due giorni in Camera di Commercio con Davide Rondoni, Ezio Mauro, padre Ernesto della Corte, Donatella Di Cesare, Giovanni Maria Flick e Paolo Gorla, moderati da Giorgio Zanchini. Ispirati dal tema “La siepe e l’infinito” (in onore della più famosa lirica di Giacomo Leopardi composta due secoli fa), i prestigiosi ospiti si sono confrontati sul senso delle barriere, sui limiti e sulle opportunità rappresentate dagli ostacoli, in contrapposizione ai concetti di eternità ed intimità.

L’undicesima edizione si è aperta venerdì 29 marzo al teatro comunale “Umberto Giordano” con lo splendido concerto di Roberto Vecchioni (organizzato in collaborazione con l’amministrazione comunale ed il Consorzio Teatro Pubblico Pugliese), in tour con il nuovo album intitolato “L’Infinito”. Una scelta che non è stata casuale, come spiega in una nota il presidente della Fondazione, Aldo Ligustro: “Non potevamo scegliere regalo migliore per festeggiare il ritorno di una tradizione del festival, l’apertura teatrale del venerdì sera e, allo stesso tempo, 25 anni di presenza della Fondazione sul territorio, una ricorrenza storica che fisseremo nella memoria con altre iniziative molto importanti”.

Roberto Vecchioni al teatro Giordano-2

L’album di Vecchioni è un lavoro ricco di suggestioni letterarie e filosofiche, particolarmente attinenti al tema scelto per l’XI edizione, ed i numeri fatti registrare dalla performance del professore sono la dimostrazione che il pubblico foggiano ha gradito questa proposta. “Il sold-out ci ha permesso di onorare nel migliore dei modi cinque lustri di impegno e passione straordinari - prosegue il presidente - e di celebrare questo momento importante con “tutta” la città. L’incasso della serata, 8 mila euro, come annunciato sarà totalmente devoluto al dormitorio per i senza fissa dimora, istituito presso la parrocchia di Sant’Alfonso de’ Liguori”.

Non è la prima volta che la Fondazione interviene in supporto di questa struttura nata per alleviare le sofferenze dei più deboli: dal 2013 al 2018, infatti, l’istituzione di via Arpi ha contribuito con 40 mila euro alle spese ordinarie e straordinarie (utenze, emergenza freddo, suppellettili) per l’attività di accoglienza notturna, particolarmente necessaria nei periodi più rigidi dell’anno.

“Una parte non irrilevante delle risorse della Fondazione sono da sempre destinate alla solidarietà ed alla beneficenza. Abbiamo, con convinzione, contribuito alla nascita del dormitorio, sei anni or sono, perché ne condividevamo - e continuiamo a condividerne - lo spirito e le finalità. E con questa "edizione speciale" di Colloquia - conclude il presidente Ligustro - abbiamo voluto lanciare un messaggio ancora più forte: la comunità deve sforzarsi di crescere tutta insieme, nessuno deve sentirsi escluso”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sul lavoro in provincia di Foggia: agricoltore travolto e ucciso da un muletto

  • Tragedia sulla A14: uomo si toglie la vita lanciandosi da un ponte

  • Coronavirus: 30 morti e un contagiato su quattro in Puglia. I nuovi positivi sono 1100 su appena 4100 tamponi

  • Qualità della Vita, Foggia sprofonda all'ultimo posto: ItaliaOggi premia Pordenone

  • Attimi di terrore in un supermercato: irrompono malviventi, durante la rapina minacciano e tentano di colpire cassiera

  • Addio al dott. Michele Urbano, la Capitanata piange la scomparsa di un professionista "serio e laborioso"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento