Al Chiostro di Santa Chiara il recital del maestro Soldano

In contemporanea, a Lucera, anteprima dell'evento di mercoledì “Retratos”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

Sarà Alfonso Soldano, pianista dalle innate abilità e dalla solida preparazione stilistica, il protagonista del prossimo concerto della XXIII edizione di Musica nelle Corti di Capitanata, martedì 9 luglio. Nato nel 1986, il Maestro Soldano ha conseguito le lauree di pianoforte nel Conservatorio di Bari con il massimo dei voti, lode e menzione d’onore. Ha conseguito il diploma di alto perfezionamento all’Accademia Nazionale di Santa Cecilia con Benedetto Lupo. Ha inciso diversi album ed ha ricevuto diversi primi premi assoluti in numerosi concorsi. Nel 2013 ha conquistato la Medaglia d’oro Maison des Artistes a La Sapienza per meriti artistici. Si è esibito in numerosi festival in Italia e all’estero: al Festival Enescu di Bucarest, la Philarmonie di Kiev, la Steinway Hall di Salisburgo, Parco della Musica di Roma, etc. e in numerosi teatri italiani ed esteri. Ha tenuto masterclass all’Accademia Nazionale Tchaikovsky di Kiev e all’University of the Arts di Kharkiv. È docente di pianoforte al Conservatorio “Giordano”. Dal 2015 è Direttore Artistico della Fondazione European Arts Academy “Aldo Ciccolini”. Il suggestivo cortile del Chiostro di Santa Chiara risuonerà con le note composte da Rachmaninov, Tchaikovsky, Liszt e dal coltissimo compositore fiorentino Mario Castelnuovo-Tedesco, di cui saranno eseguiti due estratti, dalla Rapsodia Napoletana Piedigrotta del 1924 (ispirata dalla storia della Baronessa di Carini) e della Rapsodia Viennese del 1923 Il programma, dal titolo “Luci ed ombre”, ruota attorno al dualismo romantico e come tale, propone diverse nature e linguaggi che tramite la musica hanno impresso le loro esperienze, inquietudini, ricordi. Si parte con la Prima Sonata in re minore di Rachmaninov, opera poco consueta, intensa e monumentale, che costituisce l’apice della produzione pianistica del compositore, pensata sul celeberrimo Faust di Goethe. Chiudono il programma la Meditation di Tchaikovsky e la Polacca in Do minore di Liszt. Prossimo concerto mercoledì 10 luglio con “Retratos” evento tra la musica e poesia con Angela Bonfitto e Gianluca Persichetti, in scena anche a Lucera martedì 9. Ingresso libero dalle 20.30, inizio concerto alle 21.

Torna su
FoggiaToday è in caricamento