rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Eventi

Cinque opere per celebrare la gioia nel mondo, ecco i vincitori di "Arte per la Vita"

Il vincitore Francesco Tomaiuolo è stato premiato con 1.500 euro per l’opera “Con-fusioni contemporanee”; il secondo e il terzo classificato, rispettivamente Michela Cassa con “Non sapremo mai quanto bene può fare un sorriso” e Anna Rita De Martino con “Padre Nostro” hanno ricevuto un premio di 750 e 500 euro

Lo scorso 7 marzo, presso il liceo artistico “Perugini” di Foggia, si è tenuta la cerimonia di premiazione di “Arte per la Vita”.

Il concorso era finalizzato alla promozione dell’Arte figurativa contemporanea e all’individuazione di artisti che si distinguono per talento, lavoro di ricerca e sperimentazione del proprio linguaggio espressivo.

Sono intervenuti Mons. Vincenzo Pelvi, Arcivescovo della Diocesi di Foggia-Bovino; Giuseppe Trecca, Dirigente Scolastico del “Lanza-Perugini”; Carlo Rubino, Presidente di Croce Azzurra; Laura Pipoli e Carlo Laronga, rispettivamente membro del Direttivo e Direttore del CSV Foggia.

Il vincitore Francesco Tomaiuolo è stato premiato con 1.500 euro per l’opera “Con-fusioni contemporanee”; il secondo e il terzo classificato, rispettivamente Michela Cassa con “Non sapremo mai quanto bene può fare un sorriso” e Anna Rita De Martino con “Padre Nostro” hanno ricevuto un premio di 750 e 500 euro. Riconoscimenti in denaro anche per Simone Cuozzo con “Nuova Vita” (250 euro) e per Myriam Natale (100 euro) con “Il miracolo della vita”.

L’iniziativa, rivolta ad artisti emergenti sui temi “Donne e uomini per la vita nel solco di Santa Teresa di Calcutta” e “Il Vangelo della vita, gioia per il mondo”, è stata promossa da CSV Foggia, in collaborazione con Associazione Croce Azzurra, Università Popolare della Terza Età “Madre Teresa di Calcutta”, Consorzio OPUS, Forum provinciale delle Famiglie, Movimento per la Vita e Modavi provinciale.

“Le opere sono tutte molto belle, siamo contenti dei risultati di questa XII edizione – ha sottolineato Carlo Rubino – e mi preme ringraziare tutti i partner della manifestazione. Siamo già al lavoro per la prossima edizione, che sarà presentata nel corso della Festa del volontariato del CSV Foggia”.

“La selezione non è stata semplice – aggiunge Laura Pipoli – perché le opere sono tutte belle e realizzate con tecniche originali. Quella premiata con il primo posto rappresenta pienamente il senso del concorso”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cinque opere per celebrare la gioia nel mondo, ecco i vincitori di "Arte per la Vita"

FoggiaToday è in caricamento