Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sono passati 77 anni da quel tragico 22 luglio. Foggia non dimentica le vittime dei bombardamenti

Erano le 9.39 del 22 luglio 1943 e sulla città di Foggia iniziarono a piovere le bombe che l’avrebbero rasa al suolo.

 

Settantasette anni dopo la città l'ha ricordata con i rintocchi della Campana della Torre Civica, risuonati proprio all’ora esatta del bombardamento, e con la deposizione di una corona d’alloro davanti al monumento dedicato ai caduti in guerra da parte del sindaco Franco Landella e del prefetto di Foggia, Raffaele Grassi.

Come ormai avviene da qualche anno, una seconda corona è stata deposta nell’atrio della stazione ferroviaria, davanti alla lapide che ricorda l'eroico sacrificio di ferrovieri e vigili del fuoco che in quei giorni persero la vita nel compimento del proprio dovere, salvando quella di migliaia di Foggiani. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
FoggiaToday è in caricamento