"Cavezette e grane cutte": al Teatro Regio torna lo spettacolo comico sulle tradizioni foggiane al tempo dei Morti

Calze “dolcissime” ripiene di cioccolatini, caramelle, biscotti e tante prelibatezze assai zuccherine insieme al tradizionale “grano cotto” segnano un tempo, quello della Commemorazione dei Defunti, che a Foggia e dintorni, viene celebrato anche a tavola. E Cavezette e grane cutte si intitola lo spettacolo comico che sabato 2 e domenica 3 novembre 2019 la compagnia teatrale Enarché riporterà sulla scena al Teatro Regio di Capitanata a Foggia, in via Guglielmi, 8a (c/o Chiesa Madonna del Rosario.

Giacché di spettacolo si tratta, la messinscena inviterà gli spettatori – nonostante la tristezza del ricordo di quanti ci hanno lasciato – a ridere di un argomento, la morte, altrimenti difficile da affrontare senza fare i tradizionali e debiti scongiuri.

Autore del testo teatrale è Fabrizio Errico, che sarà anche in scena insieme a Michele Norillo, Maristella Mazza e Matteo Bonfitto.

Ad aprire la messinscena sarà un racconto del veterano Michele Norillo, che parlerà delle tradizioni foggiane al tempo dei Morti: le dolenti visite al camposanto, la Tavola dei Morti (con il “Consolo” offerto da parenti e amici a chi ha subito il lutto più da vicino), i cibi… Cavezette e grane cutte è uno spettacolo in due tempi che presenta sei sketch comici. La scenografia, va da sé, è piuttosto semplice, al limite dell’essenzialità e gli attori recitano una traccia di copione, affidandosi spesso all’improvvisazione, talora interagendo con il pubblico. L’intento degli attori è palese: si può (si deve, chissà… ) affrontare un argomento difficile come la morte, e uno spettacolo allegro rappresenta di sicuro una maniera per non intristirsi troppo, esorcizzando la morte con le risate.

Lo spettacolo è inserito nel cartellone della 19a stagione Enarché, la compagnia teatrale presieduta da Carlo Bonfitto. L’accesso alla messinscena è consentito anche ai non soci Enarché.

Ricordo che prosegue il partenariato dell’associazione Enarché con l’Assessorato alla Politiche Sociali del Comune di Foggia retto da Raffaella Vacca: il progetto - voluto fortemente da Carlo Bonfitto -  Il teatro è cultura, la cultura è per tutti permetterà a persone in condizioni economiche svantaggiate (due i posti riservati per ogni messinscena) di assistere gratuitamente agli spettacoli del Teatro Regio di Capitanata. I destinatari del progetto saranno individuati dagli elenchi dell’Assessorato.

19a Stagione Teatrale 2019/20

Cavezette e grane cutte (Friske all’anime… )

Spettacolo comico in due atti

Testo di Fabrizio Errico

Con: Michele Norillo, Fabrizio Errico, Maristella Mazza e Matteo Bonfitto,

Scenografia: Maria Grazia de Rosa; audio e luci: Andrea Longone.

Sabato 2 e domenica 3 novembre 2019

Porta: ore 20.30; inizio spettacolo: ore 21.00

Foggia, Teatro Regio di Capitanata – via Guglielmi, 8a (c/o Chiesa Madonna del Rosario)

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

I più visti

  • Relax, giochi e buon cibo. Arrivano i Trawell-Weekend: due mesi di visite guidate esperienziali in Capitanata

    • dal 17 ottobre al 28 novembre 2020
    • Lucera - Cagnano Varano - Foggia - San Severo - Bovino - Candela - Stornara -
  • Sviluppo turistico in Capitanata e i suoi borghi: un corso organizzato dai Lions club Monti Dauni meridionali

    • dal 6 novembre al 11 dicembre 2020
    • Online
  • Il museo civico di Ordona riparte con l'associazione Mira: visite guidate e laboratori al museo archeologico Herdonia

    • dal 31 ottobre al 22 novembre 2020
    • Museo Archeologico Herdonia
  • Torna la Settimana dei Diritti: Parcocittà promuove libertà, uguaglianza e dignità

    • dal 21 al 25 novembre 2020
    • Parcocittà
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    FoggiaToday è in caricamento