Le carceri di Foggia e Lucera aprono le porte ai figli dei detenuti: tutti in campo per la 'partita con papà'

L'iniziativa nazionale lanciata da Bambinisenzasbarre onlus, in collaborazione con il Ministero di Giustizia - Dipartimento dell’Amministrazione penitenziaria, sbarca anche in Capitanata. Appuntamento per mercoledì 11 dicembre

La partita con Papà”, iniziativa nazionale lanciata da Bambinisenzasbarre onlus, in collaborazione con il Ministero di Giustizia - Dipartimento dell’Amministrazione penitenziaria, sbarca anche in Capitanata. Mercoledì 11 dicembre gli Istituti Penitenziari di Foggia e Lucera, grazie alle Direzioni, Aree Trattamentali e Polizia Penitenziaria, accoglieranno nei rispettivi campi da gioco i figli minorenni dei detenuti, che avranno così la possibilità di giocare con i propri padri un momento di normalità che, in carcere, diventa eccezionale.

L’iniziativa, in Capitanata realizzata in collaborazione con ACSI, nasce per sensibilizzare le istituzioni, i media e l’opinione pubblica sulla situazione dei 100mila bambini in Italia (2.1 milioni in Europa) che hanno il papà o la mamma in carcere e sono emarginati per questo.

“La partita con papà” è l’occasione di un momento importante d’incontro, che rimane a lungo nella memoria di bambini e famiglie. È una campagna per superare i pregiudizi di cui possono diventare vittime questi bambini, attraverso momenti che rimarranno impressi nella memoria, ricordi preziosi che li aiuteranno ad affrontare la distanza dai genitori. Un’occasione per vivere una giornata in famiglia, dimenticandosi per qualche ora delle sbarre e della distanza.

Bambinisenzasbarre ha ispirato, inoltre, il “Protocollo-Carta Dei diritti dei figli di genitori detenuti”, adottato dal Consiglio d’Europa come raccomandazione. È un documento con le linee guida per preservare i diritti e gli interessi dei minori che hanno un genitore in carcere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sulla Statale 90, incidente mortale tra Foggia e Orsara: due vittime nello scontro tra un pullman e un'auto

  • Terribile incidente a Poggio Imperiale: scontro in A14, muore bimbo di 3 anni, due feriti gravi

  • Allarme a San Severo, cittadini denunciano: "C'è una pantera in città'"

  • Bomba a Foggia: colpito 'Il Sorriso di Stefano' di Vigilante, all'interno ragazza avverte malore

  • Incidente mortale: comunità in lacrime per Simone, il bambino deceduto nel terribile impatto tra due auto sulla A14

  • "Venite, c'è un tipo sospetto in viale Ofanto": cittadino lo segnala al 113, polizia arriva e 'acciuffa' truffatore

Torna su
FoggiaToday è in caricamento