menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto da video Tvsvizzera.it

Foto da video Tvsvizzera.it

Mungitura di vacche a mano, dal Gargano a Bergamo alla conquista del ‘Secchio d’oro’

Allevatore di San Nicandro Garganico parteciperà al campionato del mondo di mungitura a mano di vacche" per battere il record del bresciano di 8,779 litri munti in appena due minuti

C’è anche un allevatore sannicandrese di 27 anni tra i partecipanti alla seconda edizione del “campionato del mondo di mungitura a mano di vacche” che si svolgerà il prossimo 20 settembre nella spettacolare location dell’agriturismo Ferdy di Lenna in provincia di Bergamo organizzato dall’associazione ‘San Matteo-Le Tre Signorie’ di Branzi.

Allevatori da tutto il mondo – dai 14 anni in poi (se minorenni accompagnati) si sfideranno per battere il record di Gianmario Ghirardi, il bresciano che lo scorso anno collezionò 8,779 litri munti in appena due minuti. Il 27enne foggiano attraverserà lo Stivale percorrendo 800 km che separano la Capitanata dal bergamasco con la sua vacca, nonostante l’organizzazione mette a disposizione vacche tramite aziende zootecniche locali.

Si legge sul regolamento che “ogni concorrente dovrà fornirsi di sgabello (scagn) e secchio per la mungitura. Verranno dati circa due minuti di tempo, segnalati dalla giuria, per la “messa a latte”, quindi altri due minuti esatti per la prova, durante i quali, il concorrente dovrà mungere più quantità di latte possibile. Il campionato si svolgerà in un'unica prova”.

Inoltre “non è consentito alcun trattamento farmacologico sugli animali, finalizzato a migliorare la performance di mungitura. Un'ora prima della prova le vacche saranno isolate dai rispettivi concorrenti. Per la mungitura è consentita qualsiasi tecnica che utilizzi le sole mani nude”.

Al vincitore andranno un buono del valore minimo di 3.500 euro e il “Secchio d'oro”, artistico secchio che dovrà essere restituito all'organizzazione un mese prima della successiva edizione del campionato, per essere di nuovo messo in palio. Resterà proprietà del vincitore solo dopo tre campionati vinti. Premi saranno assegnati anche al secondo e terzo classificato e alla prima donna. I premi sono espressi in “buono valore”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento