A Foggia con Calimero, per aiutare i bambini con autismo ad uscire dal 'guscio'

Il ricavato sarà utilizzato dall'associazione per realizzare attività in favore dei bambini con disturbi della relazione e comunicazione.

Nella foto Calimero

Una due-giorni per sensibilizzare la città sull’autismo, per aiutare i bambini che ne sono affetti ad uscire dal “guscio”. Sabato 28 febbraio e domenica primo marzo, nell’isola pedonale di Foggia, il tenero Calimero ha distribuito gadget, palloncini e le famose favole che lo vedono protagonista, realizzate per facilitare l’integrazione sociale dei bambini con autismo. Il ricavato sarà utilizzato dall’associazione per realizzare attività in favore dei bambini con disturbi della relazione e comunicazione.

La giornata è stata organizzata dall’Associazione T.M.A (Terapia Multisistemica in Acqua) del capoluogo dauno in collaborazione con il Mirage Village ed il Centro Nuoto Foggia. Nell’occasione sono stati distribuiti anche inviti gratuiti a tutti i genitori “speciali” per partecipare alla Festa del Papà che si terrà al Mirage Village il prossimo 22 marzo. Un’opportunità, questa, per vivere un momento di gioco partecipando ad attività acquatiche con il proprio bambino, accompagnati e guidati da operatori esperti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’autismo è una complessa disabilità dello sviluppo. Compare tipicamente nei primi anni di vita ed è il risultato di un disturbo neurologico che agisce sul funzionamento del cervello e dei suoi comportamenti associati, in particolare nelle aree dell’interazione sociale e nelle abilità comunicative, rendendo difficile comunicare con gli altri e relazionarsi con il mondo esterno. Per questo motivo l’associazione organizza svariate attività, come quelle effettuate in acqua, per offrire più opportunità e permettere a questi bambini speciali di usufruire di ambienti pubblici e stare quindi a contatto con i loro coetanei con cui poter giocare. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ordinanza di Emiliano sulle scuole: da lunedì sospese le lezioni in presenza per le ultime tre classi

  • Coronavirus, l'avanzata dei contagi preoccupa la Puglia: "Si deve uscire solo per lavorare, istruirsi o altre gravi necessità"

  • Blitz antimafia a Foggia. Smantellato traffico di droga: 16 arresti, tra cui uomini della 'Società'

  • Ecco la bozza del nuovo Dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18. Stop a palestre e piscine

  • 423 contagiati a Foggia, Landella firma l'ordinanza: vie e piazze della movida "chiuse" dopo le 21 nel fine settimana

  • E' morto Dario Montagano: l'imprenditore sanseverese trovato senza vita in giardino

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento