menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un'immagine delle scorse edizioni di Libando

Un'immagine delle scorse edizioni di Libando

Libando anticipa col botto: da Foggia al Gargano menù street food al costo di 10 euro

Aspettando Libando, giovedì 12 aprile non solo a Foggia ma anche a Lucera, Peschici e Lesina

Come ogni anno a una settimana da “Libando, viaggiare mangiando” – in programma a Foggia dal 20 al 22 aprile – si inizierà a gustare l’atmosfera del festival con ‘Aspettando Libando’Giovedì 12 aprile, a partire dalle 20, nei ristoranti di Foggia e provincia sarà possibile degustare il menù street food al costo di 10 euro sul tema Cucina Madre.

Gli chef, con la loro esperienza, la conoscenza dei prodotti e della cultura culinaria del territorio, esploreranno il tema scelto per la 5^ edizione di “Libando” proponendo specialità rivisitate in chiave street food, accompagnate da un calice di vino o da una birra. Quest’anno i numerosi locali che partecipano ad “Aspettando Libando” sono suddivisi tra FoggiaLucera, Lesina e Peschici.

A Foggia ci sono Al Primo Piano, Enobeershop, Friggitoria in centro, Gastrò, Il Laboratorio della Felicità, Lux Caffè, Mareria, Osteria Grano Arso, Peppe Zullo Via Dante, Piccola Osteria KM 0, Pulpett, Ristorante Aurora, Saporissimi, Sherwood Chiosco Bikers, Terra Arsa. In provincia: a Lucera New Cantina del Pozzo e Palazzo D’Auria Secondo; a Lesina Le Antiche Sere e a Peschici Al Trabucco.

L’elenco dei ristoranti aderenti, con i relativi recapiti telefonici, è consultabile sul sito e sulla pagina facebook di Libando.

A raccontare come i ristoranti aderenti all’iniziativa declineranno il menù di “Aspettando Libando” sarà la community de La Cucina del Fuorisede – guidata da Andrea e Valentina Pietrocola – nata tre anni fa dall’idea di diffondere anche tra i più giovani la passione per la cucina e il buon cibo. “Perché il cibo è condivisione e partecipazione, un momento basilare per cementificare nuove conoscenze e per apprendere culture e usanze diverse dalle nostre. Un piatto non si gusta solo con il palato ma va assaporato con gli occhi e compreso dall’anima”, si legge sul blog. I membri della community de La Cucina del Fuorisede degusteranno i menù e dopo averli fotografati li condivideranno su Instagram!

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Pio e Amedeo non l'hanno presa bene: "Non fate finta di non capire quello che abbiamo detto". Selvaggia Lucarelli: "Studiate"

Attualità

Pio e Amedeo tacciati di "superficialità" dalla comunità ebraica. Battute sull'avarizia? "Si radica razzismo che favorisce fenomeni più gravi"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento