4mila km a piedi per la bigenitorialità, l’obiettivo Strasburgo di ‘Papi Gump’

Quattromila chilometri è la distanza che un papà sta compiendo a piedi per sensibilizzare l'opinione pubblica sulla mancata applicazione della bigenitorialità. Antonio Borromeo ha fatto tappa anche in Capitanata

Antonio Borromeo a Manfredonia

Il 4 giugno ha fatto tappa a Manfredonia dove è stato ricevuto dal vicesindaco Matteo Palumbo. Il primo cittadino sipontino ha accettato l’invito rivoltogli da questo padre che sta facendo parlare di sé per la tenacia, la risolutezza e la determinazione con cui sta cercando di sensibilizzare l'opinione pubblica su un tema tanto delicato quanto attuale: l’affido condiviso dei figli.

46 anni, Borromeo viene da Vasto ed è un ex educatore ed insegnante di pianoforte che, dopo la separazione da sua moglie, vive con profondo disagio lo status di tanti genitori italiani separati che non vedono applicare quanto disposto dalla legge 54/2006 sulla disciplina dell’affido condiviso della prole. Ha così deciso di raggiungere la Corte Europea dei Diritti Umani di Strasburgo a piedi, partendo dalla propria città natale il 25 aprile scorso sino a percorrere oltre quattromila chilometri, fermandosi in una quarantina di città italiane per portare all’attenzione di tutti quanto può essere difficile vedere difesi i diritti della bigenitorialità.

“Mi batto pacificamente perché la legge sul “condiviso” 54/2006 non viene applicata. Nel mio caso era stata applicata, poi hanno affidato il bambino alla mia ex moglie. In appello mi è stato restituito quello che è un diritto  però lì sono cominciati i guai perché era un affidamento condiviso ma le modalità erano quelle dell’affido esclusivo. Cioè potevo vedere il bambino il martedì e il giovedì per cinque ore: un arco temporale così breve che tra i compiti con lui, qualche gioco, una visita ai parenti, il ritorno a casa per cucinare, cenare e riportarlo alla madre... non riesco a dargli quello che vorrei e ciò che un genitore responsabile dovrebbe trasmettere al suo figlio: insegnamenti, ma anche abbracci, coccole ed un mare di attenzioni” ha detto Borromeo.

Ribattezzato anche 'Papà Gump, finora ha consumato 5 paia di scarpe, percorso in media 50 chilometri al giorno, per dieci ore di cammino, facendo tappa in molti capoluoghi di provincia, dove è stato accolto e ospitato da famiglie che hanno raccolto il suo appello e condiviso la sua protesta. "In tanti hanno apprezzato il mio cammino di pace, la mia marcia che non è  mai stata di scontro con le istituzioni, e che forse proprio per questo ha ottenuto tanta attenzione" riferisce Borromeo, che da Barletta, andrà a San Severo per poi 'salire' verso Termoli e rientrare domenica 9 a Vasto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Da lì, volerà  l'11 giugno a Strasburgo, dove incontrerà gli europarlamentari, ai quali illustrerà anche la petizione per l'applicazione della legge sull'affido condiviso, che ha raccolto oltre 18mila firme durante le tappe della 'marcia', nei gazebo allestiti dalle associazioni che lo hanno supportato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus più sfuggente, in Puglia "il tracciamento salta" ma il sistema sanitario regge: non si escludono singoli lockdown

  • Covid, verso il nuovo Dpcm: coprifuoco tra le 22 e 23. Rischiano la chiusura parrucchieri, estetisti, cinema e teatro

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • In serata il nuovo Dpcm Conte: stretta sulla movida e ipotesi coprifuoco. A rischio sport dilettantisti, cinema e teatro

  • Conte firma il nuovo Dpcm: locali chiusi a mezzanotte, feste in casa massimo in sei e quarantena da 14 a 10 giorni

  • Coronavirus, quattro 'zone rosse' e 5 amaranto in Capitanata. Focolai rsa e covid-positivi in più della metà dei comuni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento