Il Santuario di Monte Sant'Angelo e il 'mistero' delle scritture murarie: un saggio ne approfondisce storia e significato

"Scripta" è il titolo del lavoro del foggiano Alessandro Nespoli, nel quale si approfondiscono le iscrizioni di epoca longobarda presenti nell'area più antica del complesso sacrale

Il santuario di Monte Sant'Angelo è uno dei luoghi più suggestivi del Gargano e dell'intera Capitanata. Per questo, meritevole di attenzione e studi di approfondimento. Come quelli realizzati da Alessandro Nespoli, autore di "Scripta", un saggio dedicato agli aspetti tecnico-esecutivi delle iscrizioni murali del Santuario Garganico (ed. Youcanprint, 2020). 

"Nasce inizialmente come una tesi di laurea in 'Storia delle scritture esposte in età tardoantica e altomedievale' - spiega Nespoli -. In buona sostanza si tratta di un lavoro compilativo che raduna in un'unica opera tutti gli studi condotti in ambito epigrafico sul Santuario di Monte Sant'Angelo. 

Dopo circa dieci anni (durante il quale il lavoro è entrato a far parte del fondo della Bodleian Library di Oxford) di lavoro e perfezionamenti, si è arrivati alla stesura finale; ma il libro mantiene sempre il taglio compilativo, con l'aggiunta di un approccio più sperimentale". 

Al centro del saggio ci sono le iscrizioni di epoca longobarda che campeggiano nell'area più antica dell'intero complesso sacrale di Monte Sant'Angelo. Testimonianze che Nespoli passa al setaccio, contestualizzandole, suddividendole, analizzandole sia da un punto di vista esecutivo che linguistico: "Punto nodale dell'intera opera è la sezione dedicata alle iscrizioni runiche del Santuario, sicuramente i reperti più rari e preziosi", spiega l'autore dell'opera, che si conclude con una analisi antroponimica e linguistica delle forme nominali, caratteristica della quasi totalità delle iscrizioni. 

Nespoli, musicista con esperienza pluriennale, videomaker e ricercatore foggiano, laureato in Beni Archivistici e librari all'Università di Bari, è al suo secondo lavoro letterario, dopo "The night he came home", altro saggio dedicato al celebre film "Halloween" di John Carpenter. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

57976_NESPOLI_COVER_15X21_28012020_page-0001-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile incidente sulla Statale 16: tir si ribalta a pochi chilometri da Foggia, un morto e un ferito

  • Choc a Foggia: litiga con la fidanzata, i due 'cognati' lo raggiungono a casa e lo accoltellano

  • Si torna a ballare in Puglia: verso la riapertura di club e discoteche all'aperto

  • Covid: nove dei 10 contagi sono del focolaio di Torremaggiore. Tre ricoverati e 83 persone in quarantena

  • Rimprovera comitiva chiassosa, ispettore di polizia accerchiato e aggredito sotto casa: grave episodio a San Severo

  • Coronavirus, 8 casi in Puglia ma Capitanata senza vittime né contagi. I positivi scendono a 1222

Torna su
FoggiaToday è in caricamento