A Orsara si campa 100 anni: parola di Teresa Nicolò e di Eleonora Terlizzi

Festa grande sui Monti Dauni: il "club dei centenari" orsaresi accoglie altre due donne che hanno attraversato il '900. Si tratta di Teresa Nicolò e Eleonora Terlizzi

Immagine di repertorio

Spegneranno rispettivamente 100 candeline il 30 gennaio e il 2 febbraio prossimo, ad Orsara di Puglia, dove il paese si sta preparando per festeggiare i 100 anni di vita di Teresa Nicolò e di Eleonora Terlizzi.

Teresa Nicolò, che fino a qualche mese fa abitava a Orsara di Puglia e oggi vive a Torino con i figli, è nata il 30 gennaio 1914. E’ l’unica ancora in vita dei 12 figli nati dall’unione di Antonio Nicolò e Antonia Monaco. Il giorno più importante della sua vita è il 21 novembre 1937, quando sposò Giulio Frisoli: dal suo matrimonio, nacquero Antonia e Rocco, i suoi due figli.

Teresa è rimasta vedova il 19 aprile 1970. Non ha avuto una vita facile: suo marito dovette partire come soldato durante la seconda guerra mondiale e fu lei, per molto tempo, a dover provvedere alla figlia più piccola, Antonia, nata il 28 febbraio 1940. Nel 1946 nacque il secondo figlio, racconta sorridente Teresa: dopo tanti anni di guerra, al ritorno dei mariti ci fu un grande incremento di nascite. Tornato dalla guerra in condizioni fisiche precarie, suo marito non era più in grado di lavorare e fu lei a sostenere il lavoro in campagna. Oggi Teresa è nonna di quattro nipoti: Giulio, Sandro e Giovanni (figli di Rocco) e Vincenza (figlia di Antonia). Teresa ha anche due pronipoti: Riccardo e Gloria.

Eleonora Terlizzi, la seconda centenaria che Orsara di Puglia festeggerà in questi giorni, è nata il 2 febbraio 1914 dall’unione di Leonardo Terlizzi con Leonarda Procaccini. Eleonora si sposò il 14 gennaio 1932, quando non aveva ancora compiuto 18 anni, con Paolo Toccia. Dal suo matrimonio nacquero quattro figli: Maria Rosa, Giovanni, Vito e Leonarda. Da circa tre anni, Eleonora vive a Foggia, accolta dalla figlia Leonarda. Oggi Eleonora ha 8 nipoti, 14 pronipoti e una tris-nipote. Entrambe le nuove centenarie orsaresi sono autosufficienti, godono di un discreto stato di salute e ricordano con grande lucidità gli avvenimenti che le hanno portate a compiere un secolo di vita.

Per festeggiarle, il Comune di Orsara invierà loro una pergamena ricordo. “Negli ultimi anni, Orsara di Puglia ha potuto festeggiare il 100esimo compleanno di diversi suoi cittadini”, spiega il sindaco Tommaso Lecce. “Per noi si tratta di momenti importanti e pieni di significato. Le storie dei nostri centenari si somigliano tutte: una vita di sacrifici, l’umiltà di affrontare la quotidianità facendo sempre il proprio dovere, la semplicità di valori solidi".

"L’esperienza dei nostri anziani può essere un sostegno morale ed etico importantissimo per i nostri giovani che oggi, anche se in modo diverso dal secondo dopoguerra, si ritrovano a vivere un periodo di grandi difficoltà economiche e lavorative. La vita dei nostri centenari insegna che le difficoltà si possono superare, ma bisogna combattere senza arrendersi mai. In questa lotta non siamo soli: ci sono gli amici, la famiglia ed è importante non lasciarsi mai sopraffare dallo sconforto”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ultim'ora | Carabinieri 'rastrellano' il Foggiano: scatta il blitz anticrimine, in azione elicottero e unità cinofile

  • Omicidio: si indaga sulle ultime ore di vita di Giordano, forse l'assassino gli ha teso una trappola

  • Blitz anticrimine nel Foggiano: pioggia di arresti dalle prime luci dell'alba, 180 carabinieri alla ricerca di armi e droga

  • Shock a Milano, foggiana rifiutata da una "salviniana razzista" "Non ti affitto casa perché sei del Sud" (Audio)

  • Maxi concorso da Oss: ecco l'elenco e le date delle prove orali, in migliaia a Foggia per 2445 posti

  • Folle fuga in A14: foggiano su un'auto rubata forza posto di blocco, sfonda casello e poi si schianta contro un muretto

Torna su
FoggiaToday è in caricamento