rotate-mobile
Mercoledì, 10 Agosto 2022
Economia via Fratelli d'Italia

Commerciante foggiano sfida crisi e mercato cinese con il 'Villaggio del Natale'

Ha dato vita al "Villaggio del Natale" in via Fratelli d'Italia. Le sue parole finalizzate a scuotere la coscienza della città e a "combattere contro la crisi che ci attanaglia e ci rende, alcune volte, incapaci di reagire"

Un esempio reale, concreto. Quello di chi, nonostante la congiuntura economica sfavorevole e la crisi generalizzata imperante, continua a lavorare ed investire in città. Tutte risorse ed energie investite in una attività familiare che, anno dopo anno, è cresciuta arrivano a dare vita a quello che fino al prossimo 31 dicembre sarà il “Villaggio del Natale”, a Foggia.

E’ il caso del foggiano Antonio Pontone che, insieme ai figli, gestisce un’attività commerciale in corso del Mezzogiorno, “Chic”, fino a fine mese presente con numerosi gazebo in via Fratelli d’Italia (la strada che porta a La Città del Cinema) con articoli per il Natale.

Quella che Pontone affida in una lettera inviata a numerose testate giornalistiche foggiane è uno sguardo speranzoso all’economia cittadina. Se è pur vero che il ‘made in China’, scrive Pontone, “sta monopolizzando il mercato degli articoli per la casa” è altrettanto vero che “nonostante il periodo di crisi, c’è chi ha ancora voglia di credere nel lavoro serio ed onesto”. Nel commercio, ad esempio.

Una lettera finalizzata a scuotere la coscienza della città, a mettersi in gioco e “combattere contro la crisi che attanaglia la nostra nazione e ci rende, alcune volte incapaci di reagire. Sono consapevole – continua – che c’è una speranza: quella di pensare ad una nazione che possa offrire un futuro in cui i nostri figli possano crescere. Un pensiero che mi preme particolarmente, perché di figli ne ho otto”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Commerciante foggiano sfida crisi e mercato cinese con il 'Villaggio del Natale'

FoggiaToday è in caricamento