Vieste primo presidio sanitario del Gargano, Emiliano promette: "Salviamo laboratorio di analisi ed elisoccorso h24 tutto l'anno"

Sopralluogo ieri del presidente della Regione Puglia in compagnia dell'assessore Raffaele Piemontese, del sindaco Nobiletti e del direttore Asl Piazzolla. Obiettivo far diventare Vieste uno dei più importanti Presidi territoriali di assistenza

Il presidente della Puglia, Michele Emiliano e l’assessore regionale, Raffaele Piemontese, sono stati a Vieste, con il sindaco Giuseppe Nobiletti e il direttore generale della Asl di Foggia Vito Piazzolla, per visitare il punto di primo intervento territoriale della Asl:  “In questo presidio vogliamo che resti attivo il laboratorio di analisi – ha annunciato il presidente - per questo chiederemo una deroga. Vieste è la capitale del turismo pugliese, con oltre 2 milioni di presenze l’anno. Anche per via della sua posizione geografica è importante che il laboratorio rimanga dov’è”. 

 A seguire hanno effettuato un sopralluogo sul cantiere per l’ampliamento del poliambulatorio, verificando lo stato di attuazione dei lavori, e alla elisuperficie che gestisce le emergenze. “L’elicottero per il soccorso è disponibile ogni giorno h24 d’estate – ha detto Emiliano – e siamo impegnati a confermare questo servizio per tutto l’anno per garantire ai cittadini viestani la massima copertura in caso di emergenza”.

Sempre a Vieste, Emiliano e Piemontese hanno visitato il centro socio sanitario della Fondazione Turati: un centro con 120 posti letto accreditati, di cui 60 nella riabilitazione ex art. 26 ortopedica e neurologica, 30 di residenza sociosanitaria per anziani e 30 per disabili. “Ho potuto salutare i malati presenti nella struttura, gli anziani, i disabili e gli utenti della riabilitazione  - ha detto Emiliano - e parlare con loro. Ho visto anche l’innovazione tecnologica acquistata dalla Fondazione Turati e visitato il cantiere del futuro Centro diurno per disabili che verrà inaugurato in autunno”. Una giornata intensa, tutta dedicata al Gargano ed in particolare a Vieste.

Soddisfatto il sindaco, Giuseppe Nobiletti.“Una visita gradita del presidente Emiliano a Vieste. Gli abbiamo chiesto semplicemente quello che spetta di diritto ad una città importante dal punto di vista turistico, e non solo, perché Vieste è anche la città più popolosa del Gargano. Ecco perché pretendiamo un occhio di riguardo sulla sanità viestana. Vogliamo che il laboratorio di analisi resti a Vieste come unico riferimento del Gargano. Abbiamo chiesto anche più medici specialisti e il completamento del poliambulatorio e la realizzazione dell’elisuperficie all’interno della cittadella della sanità in modo da consentire l’utilizzo dell’elisoccorso anche di notte e in tutti i mesi dell’anno”.

Con Emiliano, Piemontese e Nobiletti, anche il direttore generale dell’ASL Foggia, Vito Piazzolla che si è complimentato con il personale del presidio sanitario viestano. “Fanno un lavoro importante e con grande sacrificio, soprattutto in questo periodo quando nel giro di pochi chilometri ci sono migliaia di turisti. Oggi siamo venuti a Vieste per verificare lo stato di alcuni lavori che abbiamo messo in cantiere attraverso fondi Fesr ma anche attraverso i fondi dell’emergenza Gargano. Puntiamo a far diventare Vieste uno dei più importanti Presidi territoriali di assistenza”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scacco al clan: maxi operazione antimafia di Carabinieri e Cacciatori, 50 arresti (anche a Foggia e Cerignola)

  • Mamma 'scatenata', in auto con i figli minori forza posto di blocco e avvia pericoloso inseguimento

  • Mafia garganica: catturato alle Canarie 'U meticcio', è rientrato in Italia dopo l'arresto del blitz 'Neve di Marzo'

  • Ultim'Ora | Traffico di droga, colpito il 'Clan dei Montanari': blitz di polizia e finanza, 24 arresti

  • Aggredito il consigliere comunale Massimiliano Di Fonso: picchiato da 5 uomini, finisce in ospedale

  • Ladri di olive in azione, dipendenti del frantoio fingono di non accorgersene. Irrompono i carabinieri, un arresto e furto sventato

Torna su
FoggiaToday è in caricamento