Vertenze di lavoro avviate dalla Cgil di Foggia: dal 2002 sono 3616

939 casi hanno riguardato differenze salariali, a seguire i Tfr non pagati e le mensilità non retribuite. Commercio, edilizia e metalmeccanico i settori principali

Dal 2002 al 2012 sono ben 3616 le vertenze di lavoro avviate dalla Cgil di Foggia nei settori del commercio, edilizia, metalmeccanico, turistico, personale domestico e pulizie.

I dati arrivano dall’ufficio vertenze del sindacato provinciale. In 939 casi, più di un quarto delle vertenze, si è trattato di differenze salariali, A seguire i TFR non pagati, quasi un quarto, le mensilità non retribuite, poco meno di un quinto delle vertenze avviate, i rapporti di lavoro irregolari, i licenziamenti impugnati, i contratti fittizi e varie.

tabella-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Genitori furiosi con Emiliano, che li invita a non mandare i figli a scuola : "La Puglia non è una regione per bambini"

  • La scuola anti-covid di Emiliano tra ordinanze e appelli social. La contestazione: "Il 18 si torni in classe in sicurezza"

  • "Irresponsabile incoraggiare la didattica in presenza". Appello di Emiliano al mondo della scuola. "La mia non è una crociata"

  • Coronavirus: 1162 nuovi positivi in Puglia e 24 morti. In Capitanata 150 casi e sei vittime

  • San Marco e Rignano sotto choc: addio a Matteo Longo, carabiniere esemplare e dall'animo buono

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

Torna su
FoggiaToday è in caricamento