rotate-mobile
Lunedì, 15 Agosto 2022
Economia

Vertenza Coop Futura, 100 lavoratori sotto la sede della Asl: “23 mensilità arretrate”

Dal vertice è emersa la disponibilità della Asl a proseguire nel pagamento diretto dei salari. Fp Cgil chiede di valutare estremi per risoluzione del contratto

Sit-in dei lavoratori della Coop Futura a Foggia presso la sede della Asl, a sostegno della vertenza che li vede debitori di ben 23 mensilità arretrati, “una situazione drammatica che sta provando loro e le rispettive famiglie, al limite dello stremo e impossibilitati anche dal far fronte e esigenze vitali”, come denunciano il segretario generale della Funzione Pubblica Cgil di Capitanata, Felice Zinno, e il responsabile settore Sanità della Fp, Angelo Ricucci.

I dirigenti della categoria della Cgil hanno quindi incontrato, alla presenza di una delegazione dei circa 100 operatori della cooperativa di Monteleone di Puglia che si occupa di assistenza sanitaria a pazienti affetti da disturbi psichici, il direttore sanitario Luigi Pacilli. Zinno e Ricucci hanno illustrato la situazione ricordando tra le tante inadempienze il disatteso impegno della coop – preso a un tavolo in prefettura a luglio scorso – a presentare un quadro analitico delle debitoria, al fine di individuare congiuntamente un piano di rientro. Né la Coop. Futura ha inteso dare corso alla ulteriore richiesta formulata sempre in quella sede del certificato storico delle rate Inps, Inail e cartelle Equitalia.

A fronte di tutto questo la Fp Cgil ha chiesto alla Asl la possibilità di procedere alla risoluzione del contratto con la coop per gravi inadempienze, proseguendo in questa fase transitoria nella gestione diretta degli emolumenti ai lavoratori da parte della stessa Azienda Sanitaria. Tutto ciò per dare una minima sicurezza agli operatori e garantire la corretta gestione del servizio verso un’utenza così delicata.

Allo stesso modo la Fp ha chiesto di valutare la situazione di tensione tra i lavoratori derivante dai licenziamenti che la società ha deciso di intraprendere verso alcuni dipendete, “rei” di essersi attivati legalmente per recuperare i salari arretrati. Il direttore sanitario alla luce dell’esposizione dei fatti ha confermato l’intervento diretto della Asl di Foggia per garantire il pagamento del salario al personale e si è impegnato ad attivare tutti gli opportuni incontro in sede regionale per definire gli iter burocratici del caso.

La Fp Cgil alla luce di tale intento e disponibilità, su sollecitazione degli stessi lavoratori, ha sollecitato l’attivazione di un tavolo regionale sulla vertenza Coop Futura, e allo stesso tempo ha ribadito la richiesta alla Asl di valutare se vi siano le condizioni per procedere alla risoluzione del contratto per inadempienze.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vertenza Coop Futura, 100 lavoratori sotto la sede della Asl: “23 mensilità arretrate”

FoggiaToday è in caricamento