rotate-mobile
Economia

Dopla, salvi 117 dipendenti ma dello stabilimento di Casale sul Sile: i 67 di Manfredonia restano nel limbo

A Casale sul Sile un paio di giorni fa c’è stato il passaggio di proprietà da Dopla a Senato 12 Srl. I lavoratori di Manfredonia attendono un imprenditore che voglia acquisire lo stabilimento

Momentaneamente in concordato fallimentare semplice, dal 1° gennaio 2024 per 67 lavoratori della Dopla scatterà il licenziamento collettivo.

Nei mesi che separano questa data, l'azienda di articoli di carta e plastica e la Regione Puglia, si impegneranno a cercare un nuovo acquirente, dopo il tentativo fallito a metà aprile con il gruppo dell'imprenditore campano Bava

Gli operai sono in cassa integrazione - a zero ore - dal 9 gennaio (per cessazione attività). Vi resteranno fino al 31 dicembre. Soltanto dopo potranno costituire una cooperativa. Su questo fronte sarebbero state avanzate delle interlocuzioni con il presidente della Lega Coop Puglia.

I picchetti davanti ai cancelli del sito sipontino ci sono ancora, così come l’impianto della plastica; mentre tutti i macchinari funzionali alla produzione della carta sono stati trasferiti a Casale del Sile, comune del Trevigiano dove un paio di giorni fa c’è stato il passaggio di proprietà da Dopla a Senato 12 Srl, società interamente partecipata dal fondo di investimento Azimut Eltif Private Debt Capital Solution, gestito da Muzinich & Co. Sgr Spa.

Alla luce della trattativa che ha salvato 117 dipendenti della storica azienda di stoviglie di plastica monouso, quindici dei 67 dipendenti dello stabilimento di Manfredonia, com'era stato stabilito nel concordato, avrebbero la possibilità di trasferirsi ed essere assunti dalla nuova società.

Tuttavia, la proposta sarebbe stata rigettata, in virtù del vincolo inserito nell’art 411, rispetto al quale, fino alla fine dell’anno, un eventuale nuovo acquirente dovrà acquisire la maggior parte dei lavoratori. Al momento, però, manca l’imprenditore.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopla, salvi 117 dipendenti ma dello stabilimento di Casale sul Sile: i 67 di Manfredonia restano nel limbo

FoggiaToday è in caricamento