Da manicomio a 'cittadella della cura', l'operazione 'Universo Salute' piace ad Emiliano: “Qui per dirvi grazie”

Ieri il presidente della Regione Puglia ha visitato la sede foggiana di Telesforo e D'Alba, accompagnato dall'assessore regionale Raffaele Piemontese

“E’ un grande successo. Sono venuto qui per dirvi grazie per come siete stati capaci, in poco tempo, di rilanciare queste strutture, che rappresentano un orgoglio per la città di Foggia, a cui tengo molto”: ha esordito così ieri il Governatore della Puglia, Michele Emiliano, nel suo intervento a margine della visita alla sede del capoluogo dauno di Universo Salute, accompagnato dall’assessore regionale al Bilancio, Raffaele Piemontese.

Ad accoglierli, tra gli altri, l’AD Paolo Telesforo, il Presidente Michele D’Alba, il Vicepresidente Luca Vigilante, Fabrizia Telesforo e Lorenzo D’Alba, in rappresentanza del Cda, e il top management dell’azienda.

“Penso che il sistema Puglia - ha sottolineato Emiliano - abbia gestito in maniera ottimale la grave crisi di queste strutture, non solo risolvendola, come era d’obbligo, ma evitando il rischio di strascichi del passato. La vostra esperienza, qualità ed onestà ha fatto il resto. Sono contento di voi. Mi devo complimentare - ha proseguito il Presidente - per come questi luoghi caratterizzati da profonda umanità, punto di riferimento per tanti pazienti, per le loro famiglie, per tante persone che hanno solo voi, siano stati riportati agli standard adeguati con cura e competenza strutturata nella gestione dell’organizzazione sanitaria. Bisogna complimentarsi con le imprese foggiane capaci di distinguersi per qualità e competitività nel panorama nazionale: Universo Salute è una di queste ed in tal senso mi sia concesso - ha concluso Emiliano - di esprimere tutta la mia soddisfazione e l’orgoglio per quanto siete riusciti a fare”.

Dal canto suo, l’AD Paolo Telesforo, ringraziando il Governatore, ha colto l’occasione per ufficializzare il riconoscimento della Certificazione di Qualità per le strutture di Bisceglie e Foggia: “Anche noi - ha sottolineato l’AD - siamo orgogliosi di essere riusciti a conquistarci meritatamente un posto d’onore nella gerarchia della sanità pugliese privata accreditata. Lo abbiamo fatto investendo. Stiamo continuando ad investire e i risultati ci stanno dando ragione. Ora - ha aggiunto Telesforo - ci attende un altro importantissimo step: quello della riconversione degli istituti ortofrenici, al culmine di un processo di riconversione durato oltre 20 anni. Laddove c’era il manicomio oggi c’è la cittadella della cronicità, della disabilità, della riabilitazione, oltre che della cura del malato terminale. Siamo dunque alla fase finale di questo lungo processo. Per questo ringrazio non solo il nostro top management, ma anche la Regione Puglia. E’ chiaro - ha concluso l’AD - che il nostro lavoro non finisce qui: continueremo con la stessa passione, con la stessa energia, con lo stesso amore per i nostri pazienti.

Potrebbe interessarti

  • Il fascino di Càlena, l'abbazia sul Gargano dove si narra vi sia custodito il tesoro di Barbarossa

  • La grotta di San Michele che si specchia sul lago di Varano, un luogo suggestivo che trasmette una sensazione di pace

  • Colon irritabile: cos'è, sintomi e possibili cause

  • Arredare casa: le 5 piante da interno che non hanno bisogno di luce

I più letti della settimana

  • Francesco Ginese non ce l'ha fatta: è morto a Roma

  • Tragedia nelle acque del Gargano: bagnante muore annegato

  • Tragedia alle porte di Foggia, violento impatto tra un furgone e una moto: c'è una vittima

  • Tutta Foggia è con Francesco, che lotta tra la vita e la morte: si è reciso l'arteria femorale mentre scavalcava un cancello

  • Tragedia nel Foggiano: morta 11enne, genitori ricoverati in gravi condizioni a San Giovanni Rotondo

  • Foggia in lacrime per la tragica morte di Francesco: "Addio amico mio, non doveva finire così!"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento