rotate-mobile
Mercoledì, 7 Dicembre 2022
Economia

Indennità Covid, Ugl Salute Puglia chiede pari trattamento per i componenti dei mezzi di soccorso

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

La Ugl Salute ha partecipato all’incontro con il Dipartimento salute della Regione Puglia per definire i criteri dell’ indennità riguardante il personale Sanitaservice e quello del 118 regionale impegnato nell’emergenza Covid-19. “Abbiamo sollevato l’attenzione – dichiarano congiuntamente Errica Telmo, Segretario Provinciale che ha presenziato e Giuseppe Mesto, Segretario Ugl Salute Puglia – affinché nel criterio di assegnazione delle fasce di premio l’intero equipaggio che compone il mezzo di soccorso venga collocato al medesimo livello con un assoluto criterio di equità per l’importante e pericoloso ruolo svolto con professionalità assoluta. La richiesta quindi è che nella fascia A siano inseriti, accanto ai medici, anche rianimatori, infermieri ed autisti soccorritori. La nostra sigla ha anche segnalato l’esigenza di aumentare le risorse per procedere all’erogazione di tutti gli operatori impegnati nell’emergenza Covid suddivisi nelle fasce che vanno dalla A alla D”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Indennità Covid, Ugl Salute Puglia chiede pari trattamento per i componenti dei mezzi di soccorso

FoggiaToday è in caricamento