1400 turisti austriaci in Puglia, ma non in Capitanata: Gatta furioso con Vendola e Godelli

Secondo il consigliere regionale del Pdl sarebbe stato sottoscritto un accordo tra Pugliapromozione e Pensionistenverband Austria senza però tener conto del Gargano, dei Monti Dauni e del Tavoliere

Giandiego Gatta

Il consigliere regionale Giandiego Gatta sbatte i pugni sul tavolo e redarguisce il presidente Vendola, colpevole – a suo dire – della sottoscrizione di un accordo tra la Regione Puglia e la Pensionistenverband Austria, che però non avrebbe tenuto conto della provincia di Foggia. Usa il condizionale l’esponente manfredoniano del Pdl ma non si nasconde e tira fuori il rospo: “Sembrerebbe che l’assessorato al Turismo, all’esito di una campagna della mirabolante Pugliapromozione, abbia siglato un contratto con il tour operator dell’associazione dei pensionati austriaci, che prevederebbe per due anni consecutivi l’arrivo in Puglia di circa 1400 presenze a settimana fra aprile e maggio del 2013 e del 2014. Turisti che soggiorneranno nell’area di Castellaneta Marina, con tour ed escursioni ad Alberobello, Bari, Ginosa, Lecce ed Ostuni.

“A detta di Vendola – sostiene Gatta - la scelta non sarebbe casuale, ma si tratterebbe di una campagna di promozione del tarantino, legato nell’immaginario comune alle problematiche dell’Ilva. Ben vengano tali iniziative nei confronti di un’area martoriata da innumerevoli problematiche, ma non sarebbe stato più opportuno mettere a frutto un simile accordo a favore dell’intero territorio pugliese? La sensazione è che ci si trovi di fronte all’ennesima dimostrazione della pervicace volontà dell’Assessorato al Turismo, di tenere ai margini delle politiche promozionali della Regione la Capitanata, che con il Gargano è la vera punta di diamante degli attrattori turistici regionali, e che contribuisce in modo estremamente significativo al PIL  di tutto il territorio regionale” conclude l’avvocato di Manfredonia.

Sarebbero stati esclusi il Gargano, I Monti Dauni e il Tavoliere: “Ma gli operatori turistici di Capitanata rientrano tra “gli operatori turistici pugliesi” ironizza Gatta. “Vendola e Godelli devono capire che la Capitanata è stufa di essere la Cenerentola delle politiche di pseudo promozione poste in essere da un governo regionale sempre più fallimentare”

Interrogazione a risposta scritta di Giandiego Gatta:

Oggetto: convenzione Pensionistenverband 2013/2014.

Premesso che:

  • i dati dell’Osservatorio 2012 hanno ancora una volta attestato che il Gargano (con Vieste, definita dagli esperti come la “Rimini del Sud”) sia oggettivamente, per numeri, la locomotiva del turismo pugliese;
  • la Regione non ha coinvolto (come accadde già in diverse occasioni, non ultimo il tour della tv giapponese) questo territorio nell’importante accordo con Pensionistenverband Austria, la più importante Associazione dei Pensionati austriaci, che ha scelto  proprio la Puglia per il suo abituale viaggio primaverile in Italia;
  • Con i suoi 385 mila associati, “Pensionistenverband Austria” organizza ogni anno dei tour per i pensionati austriaci,età media 70 anni e con buona capacità di spesa, che amano viaggiare in periodi di bassa stagione  in regioni dal clima mite con grandi strutture sul mare,  che,contemporaneamente, consentono di  visitare città e beni culturali del territorio ospitante;
  • L’assessorato al Turismo con Pugliapromozione, l’Agenzia regionale del turismo, ha sostenuto la promozione della Puglia in Austria, in particolare con una pubblicazione sulla rivista dell’Associazione Pensionati d’Austria che ha una diffusione capillare, non solo presso gli associati, ma anche nei tantissimi circoli ricreativi per anziani del Paese;

                 Rilevato che:

  • l’assessore regionale al Turismo, Silvia Godelli  ha così commentato  “L’arrivo di un numero così importante di turisti austriaci, e per di più in un periodo considerato di bassa stagione, rappresenta una tappa importante, sia per gli operatori turistici pugliesi che per le istituzioni che li supportano. Non dimentichiamo che su questo tipo di turisti la Puglia deve superare la concorrenza con tutti i paesi del Mediterraneo”;
  •  il presidente Vendola ha, altresì, asserito: “È un evento importante  soprattutto perché è mirato su un territorio, il tarantino, che è raccontato solo per le sue pene, i suoi dolori e le sue criticità e non è mai raccontato per la sua straziante bellezza. Taranto, e la sua provincia, è uno dei luoghi più incantevoli del Mediterraneo. E allora, migliaia di turisti austriaci rappresentano un’esperienza di evoluzione del sistema turistico pugliese molto importante. È l’inizio di una fase nuova: dal 2005 siamo cresciuti costantemente, siamo cresciuti perché abbiamo abbattuto le barriere architettoniche che impedivano di raggiungere la Puglia e oggi non siamo più una periferia lontana e lamentosa. Ora si tratta di entrare in forma sistemica dentro ciascuno dei grandi possibili mercati che per noi sono fondamentali per il futuro”;

Tutto ciò premesso, e rilevato, si interrogano Vendola e Godelli per sapere:                                                  

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
  1. Le ragioni per le quali tra le mete del Tour non figuri alcuna località della provincia di Foggia, né del Gargano, né dei Monti Dauni, né del Tavoliere;
  2. Quale impatto economico abbia prodotto e produrrà sul sistema turistico la mancata riattivazione, a proposito di “abbattimento di barriere architettoniche”, dell’aeroporto di Capitanata “G. Lisa”;
  3. Se ritengano che gli operatori turistici di Capitanata rientrino tra “gli operatori turistici pugliesi”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ordinanza di Emiliano sulle scuole: da lunedì sospese le lezioni in presenza per le ultime tre classi

  • Covid, verso il nuovo Dpcm: coprifuoco tra le 22 e 23. Rischiano la chiusura parrucchieri, estetisti, cinema e teatro

  • 423 contagiati a Foggia, Landella firma l'ordinanza: vie e piazze della movida "chiuse" dopo le 21 nel fine settimana

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • In serata il nuovo Dpcm Conte: stretta sulla movida e ipotesi coprifuoco. A rischio sport dilettantisti, cinema e teatro

  • Coronavirus: sfondata quota 350 contagiati in un giorno in Puglia. I nuovi positivi in Capitanata sono 89

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento