rotate-mobile
Mercoledì, 17 Agosto 2022
Economia Vieste

L'estate sui generis del Gargano, è l'accoglienza il vero tallone d'achille. "Non ci sanno fare"

Lamentele anche dal resto della Puglia. "Molti miei clienti si lamentano dei prezzi troppo alti dei servizi accessori a fronte di una qualità scadente".

Non decolla l'estate in provincia di Foggia, meno che mai sul Gargano. Non c'è il sold-out neppure a Vieste, la regina incontrastata del 2021 in Puglia con quasi 2 milioni di presenze. Non sono soltanto i prezzi a scoraggiare i vacanzieri. I rincari applicati da albergatori, ristoratori e proprietari dei lidi, sarebbero esagerati e immotivati. Per nulla proporzionali - secondo qualcuno - agli aumenti di luce, gas e materie prime.

I servizi offerti, ancora insufficienti e scadenti. E' però l'accoglienza il vero tallone d'achille della Montagna del Sole. "Il Gargano è bello, ma non ci sanno fare. Ho trovato molta arroganza" ci fa notare una turista indignata dal comportamento delle maestranze. "Musi lunghi, poca disponibilità, presunzione e in alcuni casi molta impreparazione. In questo lavoro non ci si improvvisa" aggiunge, evidentemente amareggiata dall'ultima esperienza. 

Per fortuna, ad alleviare il malcontento generale, ci pensano il mare, i paesaggi e i panorami mozzafiato: dalle montagne a picco sul mare alle grotte naturali, dalle falesie alla vegetazione. 

Critica la posizione di Beppe Ormas, presidente della Fiavet Confcommercio Puglia, rispetto a quanto sta accadendo in Puglia: "Molti miei clienti si lamentano dei prezzi troppo alti dei servizi accessori a fronte di una qualità scadente. Manca, molte volte, la proporzione tra quel che si pretende e quel che si offre: si può chiedere anche una somma elevata per un posto al sole, ma ne deve valere davvero la pena. E i turisti questo lo comprendono molto bene".

All'indomani della polemica scoppiata per un antipasto servito in un lido di Mattinata, ritenuto caro, c'è invece chi ritiene che i prezzi non siano eccessivi. Giusi, in vacanza a Peschici, difende il settore: "Il mio ombrellone, in prima fila, costa 20 euro. Il lido che frequento, noto per il livello altissimo di cucina, ha sempre avuto prezzi un po’ più alti della media non perché “è aumentato tutto” ma perché la qualità si paga. Ho cenato in un posto meraviglioso, sul mare, non vista mare, ma con i piedi nella sabbia e ho mangiato con amici un antipasto a testa, un primo o un secondo, vino a fiumi, 3/4 portate centrali di pesce freschissimo. Abbiamo pagato 40 euro a testa. Ho fatto un giro a Vieste, che ho trovato meravigliosa, pulita, ordinata. Ho pranzato con una paposcia e una birram in un baretto vista faro, al costo di 9 euro. Qui si possono noleggiare motorini, auto, gommoni e barche; si può andare in foresta con il quad, si organizzano escursioni di terra e di mare. Ma quando dite che sul Gargano non si può andare perché i prezzi sono proibitivi e i servizi inesistenti, esattamente a Otranto quanto spendete e cosa fate? Siete mai andati in Liguria? In costiera amalfitana? Avete mai mangiato seriamente in riviera romagnola? "...chi ti fa pagare 75 euro per una bruschetta lo trovi ovunque, non solo qui".

Tuttavia, alcuni turisti non mancano di evidenziare diverse situazioni spiacevoli: dal conto presentato su un fazzoletto, alle 'comande' senza menù, ai menù senza prezzi e a quei titolari di lidi che vietano di portare in spiaggia bevande e cibi propri.

Vieste e il Gargano sono fuori anche dalla top ten delle ricerche nella categoria 'Case Vacanza' effettuate dagli utenti di Subito nel periodo tra maggio e luglio 2022. La Puglia è tra le mete preferite con Campania e Lazio, con Torre Lapillo seconda, seguita da San Pietro in Bevagna al quinto posto. 

Per la piattaforma 'Subito.it', al primo posto svetta la parola 'Casa' seguida da 'Appartamento', "sembra quindi esserci una preferenza per una soluzione totalmente indipendente, a indicare un vero e proprio bisogno di tranquillità e desiderio di relax". Al terzo posto c'è 'Bungalow', "che sia in campeggio o villaggio turistico permette di stabilire contatti tra persone e natura". Infine 'Villa' al 4° posto, "pensata per le grandi famiglie o per chi non vede l’ora di invitare quanti più amici possibili". A chiudere la top5 'Baita', "scelta perfetta per chi cerca di sfuggire alla frenesia della città e al grande caldo di questa estate". Tra le altre parole più cercate ci sono 'piscina', 'privata', 'accesso al mare'. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'estate sui generis del Gargano, è l'accoglienza il vero tallone d'achille. "Non ci sanno fare"

FoggiaToday è in caricamento