Aumentano i turisti che scelgono la Capitanata, “ma serve investire su sicurezza e digitalizzazione”

Secondo i dati di Assoturismo Confesercenti Foggia i turisti che hanno scelto il Gargano e i Monti Dauni crescono del 5% rispetto al 2016: “Approfittare per investire in competitività e nella salvaguardia dell’ambiente”

Dalle prime proiezioni di Assoturismo Confesercenti Foggia sulla stagione estiva ormai al culmine, i turisti che hanno scelto il Gargano e i Monti Dauni come meta estiva crescono del 5% rispetto al 2016 e si tratta prevalentemente di vacanzieri provenienti da Germania, Francia, Inghilterra e Stati Uniti.

Positivo anche un lieve aumento della stagionalità, supportato da prenotazioni che arrivano fino a settembre. A parere del responsabile di Assoturismo, Bruno Zangardi, “il 2017 si sta confermando un anno florido per le aziende turistiche. Occorre approfittare per investire in competitività e per affrontare alcuni nodi strutturali del sistema pugliese. Vanno realizzati interventi a basso costo, ma ad alta efficacia. Dobbiamo, da regione leader dei beni Unesco, esprimere modelli di gestione del territorio che siano efficaci. Dobbiamo investire nella salvaguardia dell'ambiente e prevenire”. Sulla questione interviene anche Franco Granata, direttore di Confesercenti Foggia, che afferma: “Non possiamo subire passivamente i cambiamenti climatici e le calamità. Non è possibile continuare a convivere con gli incendi senza programmare interventi sostanziali”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Sfruttiamo le potenzialità del tax free shopping in chiave di attrattività”, ha dichiarato il presidente di Assoturismo Confesercenti Alfonso Ferrara. “Non va sottovalutata la digitalizzazione come banco di prova importantissimo che si accompagna allo sviluppo di nuova imprenditorialità e di formule innovative di fruizione dell'offerta turistica del brand Puglia Gargano e Monti Dauni. Dobbiamo recuperare - conclude Ferrara- un ritardo strutturale dell'intero sistema pugliese completando le infrastrutture necessarie. Dobbiamo accelerare le procedure per attivare l'aeroporto di Foggia a completamento della rete aeroportuale pugliese, per conquistare i mercati emergenti come Russia, Cina e India incentivando la digitalizzazione delle nostre imprese del settore”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile incidente stradale sulla A14 nel Foggiano: morto intrappolato tra le fiamme il conducente di un camion

  • Omicidio a Cerignola: uccisa donna di 41 anni in via Fabriano, il marito il principale indiziato del delitto

  • A Vieste l'alloggio è gratis: appartamento fronte mare in cambio di 5 ore al giorno con i cani dell'oasi

  • Ultima ora: 12 arresti nell'operazione 'Turn-over'. Sgominato traffico di droga, metodi mafiosi e armi a Trinitapoli

  • Tragedia a Mattinata: 45enne morto per annegamento

  • Per i clienti di un locale il conto è salato: titolare strattonata e presa a schiaffi, indaga la polizia di San Severo

Torna su
FoggiaToday è in caricamento