Economia Rodi Garganico

L’ultimo viaggio di quel treno che portava al sole (del Gargano)

Sabato 19 settembre, con partenza da San Severo, l'ultima corsa per ammirare le "cartoline" del Gargano da quel treno inaugurato nel novembre del 1931

Quel treno suggestivo che attraversava la montagna del Sole e dal quale era possibile scorgere le bellezze del Promontorio del Gargano, si è fermato. O meglio, l’ultima volta di quella tratta ferroviaria inaugurata 84 anni fa alla presenza di Costanzo Ciano, all’epoca ministro delle Comunicazioni, sarà sabato 19 settembre con partenza dalla stazione di San Severo. Sarà l’ultima corsa per ammirare le “cartoline” del Gargano, finora visibili esclusivamente agli escursionisti o ai viaggiatori. Quel treno che portava al sole non farà più fermate.

La tratta andrà in pensione per favorire l'ultimazione dei lavori per il raccordo con la linea proveniente dalla Galleria di Monte Tratturale lungo il tracciato ferroviario Apricena-San Nicandro, una delle grandi opere pubbliche degli ultimi anni nel Sud Italia, che cambierà il trasporto sul Gargano e in tutta la provincia di Foggia. La variante che riduce di circa 4 km la distanza tra San Severo e San Nicandro velocizzerà notevolmente i collegamenti tra i centri a Nord del promontorio, San Severo e Foggia. E' stato calcolato che i tempi di percorrenza dei convogli delle FdG saranno di 25 minuti da Apricena a Foggia, di circa 40 da San Nicandro Garganico al capoluogo dauno, di 1 ora e 40 minuti da Peschici Calenella a Foggia e di 85 minuti da Rodi Garganico al capoluogo di provincia.

La prima corsa ufficiale partì dalla stazione di Rodi alla volta di San Severo alla presenza di Costanzo Ciano, all’epoca Ministro delle comunicazioni. La corsa inaugurale si svolse con trazione a vapore, in quanto ancora non terminati i collaudi della linea elettrica. Il 15 novembre 1931 la ferrovia venne aperta ufficialmente al pubblico con la trazione elettrica.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L’ultimo viaggio di quel treno che portava al sole (del Gargano)

FoggiaToday è in caricamento