menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Dopo 10 anni i treni tornano a fermarsi a Candela. Il sindaco: "Niente è impossibile se si ama il proprio territorio"

La decisione a seguito dell'incontro tra Trenitalia e Regione Basilicata. Dall'11 giugno 6 corse giornaliere fermeranno a Candela"

Il treno Foggia-Potenza fermerà di nuovo a Candela. È quanto annuncia Trenitalia, in seguito all’incontro con la Regione Basilicata, nel quale si è deciso che a partire da giugno “alcuni treni della linea in argomento fermeranno anche nella stazione di Candela”.

Sono già partiti gli interventi necessari al ripristino della fermata, garantendo la messa in sicurezza della stazione all’atto della fruizione del servizio ai passeggeri. Inoltre, agli interventi minimali (ripristino marciapiedi, attraversamenti a raso, annunci sonori, pulizia e decoro della stazione), Trenitalia ha annunciato, entra la fine del 2017, l’installazione di monitor per l’informazione al pubblico, nonché l’avvio di attività propedeutiche alla realizzazione di un sottopassaggio, che potrà entrare in servizio entro la fine dle 2018.

Immensa la soddisfazione del sindaco di Candela Nicola Gatta. “Ci siamo riusciti, dopo 10 anni i treni riprenderanno a fermarsi nella stazione di Candela-Sant'Agata di Puglia e dall'11 giugno 6 corse giornaliere garantiranno i collegamenti con Foggia e Potenza”.

“Questo è il risultato dell'ultimo incontro tenutosi qualche giorno fa con i rappresentanti di RFI, in cui abbiamo definito anche i tempi e le modalità di esecuzione dei lavori di adeguamento della stazione. Ringrazio l'Assessore ai Trasporti della Regione Basilicata Nicola Benedetto e la Dirigente di Trenitalia Polla per la disponibilità dimostrata. Niente è impossibile quando si fa politica per amore del proprio territorio”, ha concluso Gatta.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Foggia usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Si può andare a caccia e in un altro comune: per la Regione è “stato di necessità” per l’equilibrio faunistico-venatorio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento