Foggia ama i Lima e i Rivarossi: i trenini elettrici degli anni 60 e 80

Nel foggiano, stando ai dati di Hornby Italia, c'è stato un vero e proprio grande interesse attorno al giocattolo

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

I trenini elettrici, quei Lima e quei Rivarossi che negli anni '60 e '80 fecero sognare tanti ragazzi e anche qualche adulto, sono tornati prepotentemente di moda.

Stando ai dati forniti da Hornby Italia, l'azienda bresciana che oggi li produce e commercializza, le vendite negli ultimi tre anni sono quadruplicate. Da 15 mila set giocattolo del 2008 a 60 mila dello scorso anno, con previsioni di ulteriore crescita per il 2012.

I Frecciarossa, i Frecciargento e gli Italo, stanno dominando il mercato, segno evidente che nonni e genitori, stanchi di vedere i loro figli e nipoti curci sul videogioco o su una qualsiasi piattaforma luminosa, hanno deciso di regalar loro il vecchio, caro trenino elettrico.

Nel foggiano, stando ai dati di Hornby Italia, c'è stato un vero e proprio grande interesse attorno al giocattolo anche da parte dei collezionisti che oggi vedono i Lima del '60 avere una quotazione di mercato attorno ai 3 mila euro e i Rivarossi, di appena dieci anni orsono, con un valore quattro volte superiore al prezzo d'acquisto.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento