Tessera sanitaria: oltre 10mila richieste di duplicati nel Foggiano

Nel 2011 richieste dovute a furto, smarrimento o deterioramento del documento

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

Sono oltre 46mila i duplicati di Tessera Sanitaria richiesti dai cittadini pugliesi nel 2011. Il picco delle richieste giunte agli Uffici dell'Agenzia delle Entrate si è registrato nella provincia di Bari, con 14.345 richieste dovute a furto, smarrimento o deterioramento del documento. Segue Foggia (10.597) e chiude la classifica Barletta-Andria-Trani (4.284).

Da aprile, per ricevere il duplicato della Tessera o del tesserino di codice fiscale (nel caso in cui il cittadino non sia in possesso della Tessera Sanitaria perché non assistito dal Servizio Sanitario Nazionale) basta collegarsi al sito internet dell'Agenzia delle Entrate - www.agenziaentrate.gov.it - ed effettuare una semplice operazione. Dopo aver risposto ad alcune domande (sistemi sicurezza per verificare l'identita' del richiedente), la tessera viene inviata direttamente all'indirizzo del cittadino indicato in Anagrafe Tributaria.(AGI) Red (Segue)

Sono due i percorsi possibili da seguire per inviare online la richiesta di duplicato. In particolare per i cittadini non abilitati ai servizi telematici dell'Agenzia è disponibile, nell'area "Servizi senza registrazione", l'applicazione per richiedere il duplicato della Tessera Sanitaria standard o del tesserino di codice fiscale. Basta inserire il codice fiscale, oppure i dati anagrafici, e indicare alcune informazioni relative alla dichiarazione dei redditi presentata nell'anno precedente.

Infine bisogna motivare la richiesta indicando se si tratta di furto o smarrimento oppure della sostituzione tecnica di una tessera deteriorata o illeggibile. Per i cittadini abilitati ai servizi Entratel o Fisconline e' possibile richiedere, oltre al duplicato della Tessera Sanitaria e del tesserino di codice fiscale, anche quello della Tessera Sanitaria/Carta Nazionale dei Servizi (TS-CNS).

Una volta verificata la correttezza dei dati inseriti, la tessera viene inviata direttamente a casa del titolare. Il documento ha validità di sei anni e da' diritto a ricevere assistenza e cure nell'Unione Europea, oltre che in Italia, alle stesse condizioni degli assistiti del Paese in cui ci si trova. (fonte Agi).

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento