menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

La Banca delle terre agricole 'spiana' la strada ai giovani imprenditori: all'asta 15 terreni nel Foggiano per 5 milioni di euro

In vendita, nel Foggiano, 268 ettari complessivi, per un valore di quasi 5 milioni di euro. Sono localizzati in nove comuni della Capitanata. In tutta la Puglia gli appezzamenti sono 55

In provincia di Foggia sono 15 i terreni, per una superficie totale di 268,81 ettari e del valore complessivo di 4.829.194 euro, messi all'asta dalla Banca nazionale delle Terre Agricole dell'ISMEA - Istituto di Servizi per il Mercato Agricolo Alimentare.

Si trovano in pianura o collina e sono vigneti, uliveti, seminativi, pascoli e boschetti. In alcuni casi sono presenti vecchi fabbricati rurali, manufatti aziendali, capannoni e modeste abitazioni. Si concentrano prevalentemente nel Basso Tavoliere, dove è localizzato anche il terreno con la superficie minore e la base d'asta più bassa, 3,7510 ettari a 10.311 euro: a Cerignola i terreni in vendita sono sei, in tutto 58,3047 ettari.

Ad Ascoli Satriano è situato l'appezzamento con l'estensione maggiore: 75,7515 ettari e un fabbricato (categoria magazzini e locali di deposito) di 105 metri quadri. Il prezzo a base d'asta è di 1.025.116 euro. Gli altri terreni in vendita, sulla scorta dell'analisi delle schede tecniche, si trovano in agro di Apricena (1), Foggia (1), Manfredonia (1), Monte Sant'Angelo (1), Orta Nova (2), Serracapriola (1) e Stornarella (1).

In Puglia i terreni in vendita sono 55 in tutto. È il terzo bando. Per accedere alla Banca delle Terre Agricole e visualizzare le caratteristiche e i prezzi dei terreni basta iscriversi gratuitamente al sito Ismea. C'è tempo fino alle ore 23.59 del giorno 19 aprile 2020 per presentare le manifestazioni di interesse.

"Seminiamo il futuro" è il claim di Ismea che facilita l'accesso alla terra soprattutto da parte dei giovani. Sono previste, infatti, agevolazioni per gli imprenditori agricoli di età compresa tra i 18 anni compiuti e i 41 non compiuti: il prezzo del terreno potrà essere corrisposto in rate semestrali o annuali. Il ricavato della vendita dei terreni, inoltre, alimenterà interamente i fondi delle misure del Primo Insediamento, del Subentro e dell'Autoimprenditorialità, tutte iniziative a favore dei giovani agricoltori.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Dal 17 gennaio, la Puglia torna 'arancione': cosa è consentito fare e cosa no

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento