Ecco come difendersi dal telemarketing aggressivo

Per info, orientamento e azioni di rivalsa: Adoc Foggia (via Fiume 38-40/c, Foggia), dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 18

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

Numerose segnalazioni sono giunte all'Adoc di Foggia in merito a telemarketing aggressivo: in una settimana, infatti, segnalate anche 20 telefonate da parte dello stesso operatore, diverso da quello con cui si è stipulato il contratto. "Tutte partivano con l’indicazione di un nominativo sbagliato e sempre diverso ad inizio chiamata, e proseguivano con successiva offerta promozionale. Così gli operatori riescono a bypassare anche i limiti imposti dall’iscrizione della linea nel Registro delle Opposizioni”. A dichiararlo è Adoc Foggia che prosegue: “Si possono ricevere anche 5-7 chiamate settimanali dallo stesso operatore. L’unico strumento che ad oggi consente al consumatore di “difendersi” dalle offerte commerciali indesiderate è il Registro delle Opposizioni. Ma è uno strumento spuntato e limitato, nonostante la recente riforma che ne ha allargato il raggio di operatività”. Per questo l’Adoc, insieme a Rete Consumatori Italia, ribadisce l’importanza di arrivare all’istituzione del Registro Universale dei Consensi (RUC). “Il cittadino riconquisterebbe così il suo diritto al consenso, mentre le imprese ritroverebbero lo spazio per un mercato più libero, sano e concorrenziale. Una riforma ad alto impatto etico e sociale, che restituisce a tutti dignità, tutele ed opportunità”, precisa Adoc Foggia. Come difendersi; - attenzione nel barrare quelle famose caselline in fondo ai contratti e alle schede di adesione a programmi premio e tessere fedeltà perché, qualora si acconsentisse anche involontariamente al trattamento dei dati personali, i call center avrebbero tutto il diritto di contattarci. Se non siete sicuri di cosa barrate o autorizzate, negate il consenso. - le carte fedeltà possono essere rilasciate anche se il consumatore non intende acconsentire ad eventuali iniziative di profilazione o di marketing, ma solo prestando il proprio consenso al trattamento dei dati per le finalità connesse alle promozioni o agli sconti. Inoltre: - Chi fa la telefonata commerciale deve rendere visibile il numero chiamante, per cui è bene diffidare delle chiamate provenienti da numeri oscurati o non visibili; - L’operatore di telemarketing ha l’obbligo, su richiesta dell’utente, di informare da quale lista sia stato estratto il suo numero telefonico Per info, orientamento e azioni di rivalsa: Adoc Foggia (via Fiume 38-40/c, Foggia), dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 18.

Torna su
FoggiaToday è in caricamento