Sanità tra criticità comuni e strategie risolutive: nasce un tavolo tecnico interaziendale

Le prime criticità emerse durante il confronto tra i manager, hanno riguardato il Sistema dell’Emergenza-Urgenza e la cronica difficoltà a reclutare medici anestesisti, ortopedici e specialisti di Pronto Soccorso

L'incontro

Le criticità comuni e le possibili strategie risolutive in ambito sanitario sono state al centro di un incontro a cui hanno preso parte Vito Piazzolla, Antonio Pedota e Francesco Crupi, direttori generali, rispettivamente, di Asl Foggia, azienda ospedaliero universitaria Ospedali Riuniti di Foggia e IRCCS Casa Sollievo della Sofferenza di San Giovanni Rotondo.

Le prime criticità emerse durante il confronto tra i manager, accompagnati dai rispettivi direttori sanitari Antonio Battista, Laura Moffa e Domenico Di Bisceglie, hanno riguardato il Sistema dell’Emergenza-Urgenza, principalmente l’insufficienza dei posti letto nei Reparti di Rianimazione, problema comune a tutte e tre le Aziende.

La Asl di Foggia, in particolare, ha evidenziato la cronica difficoltà a reclutare medici anestesisti, ortopedici e specialisti di Pronto Soccorso, resa ancor più critica dal fisiologico pensionamento del personale. Varie le soluzioni prospettate dai tre Direttori Generali al fine di recuperare posti letto e spazi operativi nelle rianimazioni.

Durante l’incontro è emersa la necessità di istituire un tavolo tecnico composto dai direttori sanitari delle tre aziende a cui, di volta in volta, si aggiungeranno i professionisti delle varie discipline interessate (Anestesia e Rianimazione, Pronto Soccorso…). 

Il tavolo si occuperà delle problematiche di tipo funzionale attraverso la redazione di un piano operativo volto a fronteggiare le criticità riscontrate che permetterà un miglior governo dell’assistenza territoriale. Lo stesso tavolo, unitamente ai direttori generali delle aziende, opererà quale “Unità” di crisi in situazioni particolari di emergenza-urgenza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Travolge e uccide 35enne, scappa ma telecamere e frammenti lo incastrano: arrestato per omicidio stradale

  • Emiliano chiede la 'zona rossa' per la provincia di Foggia: "Qui massima gravità e livello di rischio alto"

  • "Mamma come l'ho combinato". Tutte le vittime della violenta 'Società Foggiana': "Qui le estorsioni devi pagarle a noi"

  • Coronavirus: la Puglia resta in zona arancione

  • Finisce in carcere l'uomo che ha investito e ucciso Vincenzo Maffeo. Aveva portato a riparare il mezzo da un carrozziere

  • Sua moglie è positiva, lui è in isolamento ma va ugualmente a lavorare: segnalato al 112 e multato dai carabinieri

Torna su
FoggiaToday è in caricamento