rotate-mobile
Domenica, 3 Luglio 2022
Economia

Pnrr, i commissari aprono al confronto con le parti sociali

Istituito presso il Comune di Foggia, tramite decreto, il tavolo di consultazione previsto da un protocollo nazionale

Il Comune di Foggia apre al confronto con le parti sociali in materia di progetti, riforme e investimenti del Pnrr, sulla scorta di quanto sancito dal Protocollo per la partecipazione siglato il 29 dicembre dalla Presidenza del Consiglio dei ministri e dai sindacati confederali.

La commissione straordinaria composta da Marilisa Magno, Rachele Grandolfo e Sebastiano Giangrande, con proprio decreto del 7 giugno, ha istituito il Tavolo locale di partecipazione e confronto nell?ambito dei progetti del Piano nazionale di Ripresa e Resilienza e del Piano nazionale per gli Investimenti complementari. È il primo comune della provincia di Foggia a recepire le previsioni del protocollo sottoscritto a livello nazionale.

Nel resto d?Italia, altri comuni che hanno istituito il tavolo ? è il caso, ad esempio, di Padova e Genova ? hanno a loro volta siglato un protocollo con i sindacati, precedentemente approvato dalla Giunta comunale. Del resto, la Puglia, prima Regione a farlo, ha seguito la stessa procedura. A Foggia, almeno per il momento, a sancire la costituzione del tavolo di concertazione è il decreto commissariale trasmesso ai componenti.

Peraltro, prendendo il caso di Padova, i termini dell?accordo appaiono diversi: i firmatari si incontreranno su richiesta di una delle parti ogniqualvolta sorgesse la necessità in rapporto ai temi trattati. Il decreto dei commissari straordinari del Comune di Foggia stabilisce, invece, che ?il tavolo di confronto sarà convocato dal rappresentante legale dell?ente che ne fisserà l?ordine del giorno, sulla base del quale convocherà i componenti interessati di volta in volta sulle singole questioni?.

Nel protocollo nazionale si specificava che "nell'albito dei tavoli territoriali protranno essere stipulati specifici accordi negoziali in materia di 'legalità'", e non si aggiungeva altro in merito all'iter. Altrove, va detto, le organizzazioni sindacali invocano il rispetto delle indicazioni del protocollo nazionale e, dunque, l'attivazione dello strumento utile a favorire la partecipazione degli attori economici e sociali alla governance del Pnrr. 

Per quanto riguarda gli enti locali, il tavolo è composto dal sindaco o chi è investito, anche provvisoriamente, delle relative funzioni - in questo caso la commissione straordinaria -, dal presidente della Provincia di Foggia o da un suo delegato, dai dirigenti dei settori comunali competenti coinvolti di volta in volta, in relazione ai singoli progetti, e dai rappresentanti delle parti sociali individuati in relazione alla specifica materia e ambito. Per parti sociali si intendono sindacati, associazioni, categorie produttive e sociali, rappresentanze della società civile e comitati di cittadinanza attiva. Il tavolo monitora le modalità di impiego delle risorse, lo stato di avanzamento dei progetti, e verifica le ricadute sociali, economiche e occupazionali degli investimenti previsti dagli interventi nell?ambito del Pnrr.

La premessa del decreto commissariale ricalca i commenti delle organizzazioni sindacali nazionali sul protocollo che ?rappresenta la modalità operativa tramite la quale si attuerà la governance del Pnrr, nel segno della partecipazione e informazione tra le parti coinvolte?. Da Palazzo di Città scrivono che ?numerose sono le misure già in corso e sviluppate dal Comune di Foggia, già ammesse a finanziamento, mentre altre progettualità saranno presentate entro i termini previsti dai bandi di prossima pubblicazione?.

Spetterà ai commissari convocare il tavolo di confronto. Stando a quanto concordato a livello nazionale, le riunioni dovrebbe avvenire con una certa regolarità. Il segretario generale e l?ufficio di Gabinetto si occuperanno del coordinamento in ordine al funzionamento della struttura. ?Al tavolo di partecipazione e confronto ? si legge nel decreto - possono essere chiamati a far parte anche soggetti di specifica competenza ed esperienza nelle materie oggetto delle riunioni medesime?.

Il protocollo sottoscritto dal presidente del Consiglio dei ministri e da Cgil, Cisl e Uil prevede tre livelli di concertazione. L?8 marzo scorso era stato sottoscritto il Protocollo per la partecipazione e il confronto nell?ambito del Pnrr tra Regione Puglia, Anci, Upi, Cgil, Cisl e Uil, con il quale è stato istituzionalizzato il tavolo permanente regionale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pnrr, i commissari aprono al confronto con le parti sociali

FoggiaToday è in caricamento