Economia

Tassi d'assenteismo in Ataf, i sindacati a Cislaghi: “Ma cosa dici, ma che fonti e dati hai?”

Le organizzazioni dei lavoratori di Ataf replicano a Giorgio Cislaghi che aveva parlato di “tassi di assenteismo intollerabili”

Le organizzazioni sindacali dei lavoratori di Ataf - Filt-Cgil, Uil-Uilt, Ugl Trasporti, Faisa Cisal e Faisa Confail - replicano alle dichiarazioni di Giorgio Cislaghi: “Abbiamo appreso, da un articolo pubblicato su Foggiatoday, che l’esponente di Alternativa Libera, nelle sue dichiarazioni sulle sorti dell’Ataf e sulle ultime modifiche sulla sosta tariffata che dovrebbe regolare il pagamento e il numero posti da devolvere ai disabili, infierisce sui lavoratori tacciandoli di “tassi di assenteismo intollerabili” con il palese intento di ascriverli tra i responsabili delle difficoltà economiche in cui versa l’azienda.

LA REPLICA. “Un po’ ci stupiscono tali preconcette affermazioni, tanto più se provenienti da uno storico esponente della sinistra storica con un passato di dirigente di rilevo di un partito che, nel suo DNA, ha sempre avuto la difesa dei lavoratori e dei loro diritti. Ma i tempi sono confusi e comprendiamo che si possano verificare anche mutazioni genetiche impensabili fino a qualche anno fa.

Vorremmo, però sapere da Cislaghi, quali fonti, e quali dati in suo possesso, gli permettono di fare simili affermazioni, denigrando arbitrariamente i lavoratori di Ataf e facendo cosi ricadere su di loro, colpe di costi della gestione, i quali, secondo Cislaghi, sarebbero stati una delle cause per le quali il Comune di Foggia ha deciso di far pagare i disabili.

Informiamo il Sig. Cislaghi, che, da dati reali, nella nostra azienda il tasso di assenteismo si attesta sotto la media nazionale con riferimento ad aziende dello stesso settore, e siamo pronti a documentargli quello che stiamo scrivendo.

Inoltre, ricordiamo al Sig. Cislaghi, che i lavoratori di ATAF stanno subendo da mesi, pesanti tagli in busta paga, tagli che arrivano fino a 600 (seicento) euro pro-capite, tagli, ed è l'unica cosa sulla quale concordiamo con Cislaghi, che vengono da errate manovre di gestione sia aziendale sia politica, ma non è questa la sede nella quale discuteremo di questi dettagli.

Terminiamo questa nostra missiva, ammonendo chiunque nel rilasciare comunicati e dichiarazioni senza averne prima accertata l'effettiva veridicità, e siamo disposti, nelle giuste sedi, a documentare le nostre giustificazioni”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tassi d'assenteismo in Ataf, i sindacati a Cislaghi: “Ma cosa dici, ma che fonti e dati hai?”

FoggiaToday è in caricamento