Tagli ai treni, Aics: “Impossibile viaggiar di notte”

Soppresso unico Intercity notturno Bari-Roma. Eliminato quello Crotone-Milano. Soppresse due corse verso Bari delle 14.17 e 14.32, ridotta la mole dei treni Foggia-Manfredonia

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

treni-2L’AICS, Comitato Provinciale della Capitanata, sottolinea con allarmismo la forte riduzione dei treni cui è stata sottoposta la Capitanata in virtù dei tagli operati da Trenitalia con i nuovi orari entrati in vigore dallo scorso 12 dicembre.

"La conseguenza principale è l’isolamento della provincia di Foggia e dell’intero Mezzogiorno con il resto d’Italia: soppresso l’unico Intercity notturno  per Roma e proveniente da Bari, che attualmente circola solo nei fine settimana. Eliminato anche l’Intercity notturno sulla tratta Crotone-Milano, che costringerà molti foggiani ad affidarsi ai treni più costosi. Praticamente impossibile muoversi di notte verso la Capitale e il Nord o viceversa ritornare verso la Capitanata, con forti disagi a livello organizzativo.

Non bastassero questi tagli, Trenitalia ha pensato bene anche di penalizzare la provincia di Foggia con il resto della Puglia. Sono state soppresse, infatti, due corse verso Bari: si tratta in particolare di quella delle 14.17 e di quella delle 14.32, con ripercussioni evidenti soprattutto per i pendolari foggiani e del barese. Ridotta poi del 60% la mole di treni Foggia-Manfredonia. Un vortice di tagli che, a giudizio dell’AICS Foggia, rischia di isolare ancora di più un territorio da tempo fuori dai meccanismi decisionali dei “poteri forti”.

Non basta affiggere manifesti in città dove si annuncia in “pompa magna” il potenziamento delle linee ferroviarie per San Severo, che comunque rappresentano una goccia di positività in un mare di disagi. Necessario, invece, secondo l’AICS Foggia un tavolo tecnico tra Regione Puglia e istituzioni del territorio per risolvere una volta per tutte la questione dei viaggi in treno per i passeggeri foggiani."

 

Torna su
FoggiaToday è in caricamento