rotate-mobile
Economia

Mannaia sul trasporto pubblico foggiano, sindacati in allarme. Faisa Cisal annuncia mobilitazione: "Gatta ci incontri subito"

Le notizie venute fuori dall'incontro a Bari sulla rimodulazione del TPL non sono positive per la Capitanata. Il sindacato chiede un incontro monotematico urgente e l'intervento del prefetto, annunciando una mobilitazione

Tagli al trasporto pubblico, sindacati in allarme. La Faisa Cisal annuncia una mobilitazione. Scrive in una nota stampa: “Leggiamo preoccupati le dichiarazioni apparse sui media del Presidente della Provincia di Foggia Nicola Gatta che, all’indomani dell’incontro tenutosi presso l’assessorato ai Trasporti della Regione Puglia, conferma la volontà da parte dell’Assessore al ramo Giovanni Giannini e della sua struttura tecnica di proseguire con una proposta dei Servizi Minimi che si traduce in una mannaia e che penalizzerà ancora una volta l’intera Capitanata. Altro che rimodulazione!”

“Quello che abbiamo più volte denunciato come FAISA-Cisal di Foggia si sta drammaticamente concretizzando – dichiara il segretario provinciale, Antonio Vivoli - e i tempi per scongiurare questa bellicosa ed insana proposta si riducono sempre più. Per questo motivo abbiamo chiesto al dott. Nicola Gatta un urgente incontro monotematico per poter analizzare insieme azioni condivise e scongiurare la mannaia. Siamo pronti a mobilitare l’intera Capitanata per difendere la mobilità dei cittadini e i livelli occupazionali degli addetti! Chiederemo, inoltre, anche l’intervento di sua S.E. il Prefetto di Foggia e dei sindaci interessati ai tagli” conclude.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mannaia sul trasporto pubblico foggiano, sindacati in allarme. Faisa Cisal annuncia mobilitazione: "Gatta ci incontri subito"

FoggiaToday è in caricamento