Alternanza scuola lavoro si può. Un'esperienza di successo

Il progetto di stage "Marketing territoriale per la creazione di itinerari culturali" e il racconto dell' esperienza fatta dagli studenti del Liceo I.I.S.S "G. De Rogatis" di San Nicandro Garganico assieme all' Agenzia Formativa Aretè

Domenica 2 Settembre la struttura ricettiva Nicotel Wellness di Corato si è trasformata in un palcoscenico “aperto” a genitori e professori in occasione dell’Open Day, organizzato dall’Agenzia Formativa Aretè nell’ambito del progetto di stage “Marketing territoriale per la creazione di itinerari culturali”, che vede coinvolti gli studenti del Liceo “Generoso De Rogatis” di San Nicandro Garganico e Cagnano Varano, in un percorso formativo in modalità alternanza scuola-lavoro. 

Gli stagisti, impegnati da due settimane in un percorso formativo incentrato sulle tecniche di valorizzazione del territorio mediante la creazione di itinerari culturali, hanno offerto uno spettacolo coinvolgente, esemplificativo dell’esperienza formativa che stanno vivendo a 360°, all’interno della struttura ricettiva, dove si sono integrati in breve tempo con il personale e l’organizzazione della struttura ospitante, dimostrando professionalità ed impegno fin dal primo giorno di attività.
I genitori, i docenti e la Dirigenza Scolastica hanno avuto modo di condividere ed apprezzare il lavoro svolto dai ragazzi, nonché di complimentarsi per i risultati raggiunti e per la forte motivazione dimostrata nell’ambito di un percorso impegnativo e, soprattutto utile, per promuovere un innalzamento del livello di competenze dei giovani, in risposta all’esigenza di colmare il divario tra domanda ed offerta di lavoro e, soprattutto, di ridurre lo scostamento tra le competenze di chi cerca lavoro e le competenze richieste dalle aziende e dal mercato del lavoro.
 
Proprio in quest’ottica, il progetto di Stage “Marketing territoriale per la creazione di itinerari culturali”, realizzato nell’ambito dei PON C5, finanziati dal MIUR, dal POR Puglia e dal FSE, propone un percorso di tipo orientativo e formativo per allievi che frequentano il III e IV anno del secondo ciclo di istruzione superiore: la fase di orientamento è indirizzata ad analizzare e valutare inclinazioni personali, attitudini e vocazioni, da valorizzare all’interno dei contesti lavorativi, mentre la fase formativa è incentrata sul potenziamento e sul rafforzamento di alcune competenze chiave, considerate strategiche nei futuri scenari di sviluppo e per l’inserimento nel mercato del lavoro, al fine di attuare un raccordo concreto tra sistema dell’istruzione e realtà produttiva.
 
Marketing territoriale per la creazione di itinerari culturaliNelle prime due settimane gli stagisti hanno lavorato all’elaborazione di un itinerario culturale, dapprima cimentandosi con l’individuazione di informazioni per approfondire la conoscenza  delle città direttamente afferenti all’itinerario (ossia Altamura, Trani e Andria) e poi sperimentando in maniera diretta, in loco, l’impatto suggestivo dell’itinerario stesso, realizzando fotografie e video, utilizzati, in seguito, per la creazione di un itinerario multimediale. All’interno dell’itinerario elaborato, i ragazzi hanno reso evidente, di volta in volta, la valenza archeologica, storico-artistica, paleontologica, culturale ed enogastronomica, valorizzando le competenze acquisite durante il percorso liceale. 
 
La fase di stage all’interno del Nicotel Wellness di Corato è stata fondamentale per l’acquisizione di competenze organizzative (gestione di tempi e metodi nel lavorare in gruppo), competenze tecnico-specialistiche (creazione di pacchetti turistici costruiti sull’itinerario realizzato), nonché di competenze comunicativo-relazionali, considerate imprescindibili nell’era della comunicazione immediata e del web 2.0. Per il gruppo di stagisti infatti si sono rivelati innovativi i momenti di formazione relativi al marketing territoriale, una vera e propria sfida da cogliere per valorizzare le tante ricchezze dei nostri territori, nonché nei paesaggi caratteristici, ad es. nel Parco dell’Alta Murgia. 
Di certo, per tutti questi ragazzi si tratta di un percorso importante, sia dal punto di vista professionale sia per quanto concerne l’aspetto di crescita personale;  un’esperienza esaltante e tutta da vivere, prima di decidere quale percorso universitario intraprendere per entrare ufficialmente nel mondo del lavoro.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Genitori furiosi con Emiliano, che li invita a non mandare i figli a scuola : "La Puglia non è una regione per bambini"

  • La scuola anti-covid di Emiliano tra ordinanze e appelli social. La contestazione: "Il 18 si torni in classe in sicurezza"

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

  • Coronavirus: 1162 nuovi positivi in Puglia e 24 morti. In Capitanata 150 casi e sei vittime

  • San Marco e Rignano sotto choc: addio a Matteo Longo, carabiniere esemplare e dall'animo buono

  • "Esco con gli amici" ma non fa più ritorno. Scomparso a 16 anni ma c'è chi tace per paura: "Noi non dimentichiamo"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento