Internalizzazione postazioni 118, Regione e Asl favorevoli alla stabilizzazione degli operatori: "Giusto tutelare i lavoratori"

Arrivano le garanzie da parte del direttore generale dell'Asl Foggia sulla posizione lavorativa degli operatori delle postazioni 118 gestite dalle associazioni di volontariato: "Siamo sensibili alle loro esigenze"

“Da parte della Regione Puglia e della ASL Foggia vi è tutta la volontà di stabilizzare gli operatori delle postazioni 118 ancora gestite dalle associazioni di volontariato. Siamo sensibili alle loro esigenze. È giusto dare stabilità a questo servizio fondamentale per la sicurezza dei cittadini e tutelare chi ha sempre operato con grande professionalità”. Così il Direttore Generale della ASL Foggia Vito Piazzolla, in merito alla internalizzazione di tutte le postazioni di emergenza territoriale 118.

La rete territoriale del 118 della ASL Foggia consta di 45 postazioni distribuite sull’intero territorio provinciale.

La ASL Foggia è l’unica Azienda Sanitaria regionale che, sin dal 2008, ha affidato la gestione di 26 postazioni del servizio 118 alla propria Società in house, la Sanitaservice.

Le recenti linee guida in materia di organizzazione e gestione delle società in house delle aziende del servizio sanitario regionale, approvate la scorsa settimana, aprono nuovi scenari in tema di internalizzazione del servizio 118 nella Sanitaservice.

Tale passaggio richiederà una serie di adempimenti tecnici, amministrativi ed organizzativi di cui la ASL si farà prontamente carico.

È evidente, allo stesso tempo, la necessità di un’unica cabina di regia al fine di garantire la celerità, l’uniformità e la correttezza delle azioni da intraprendere in tal senso, tenendo conto delle legittime aspettative di tutte le persone coinvolte, in un clima - si auspica - di condivisione e di costruttiva relazione.

La Direzione si è già attivata, intanto, per trovare le soluzioni più opportune in modo da continuare a garantire la piena operatività del servizio del 118, nelle more dell’attuazione del complesso progetto di riforma che la Regione Puglia intende varare.

Il tutto, nel rispetto e a tutela del diritto alla salute dei cittadini e della loro sicurezza attraverso il Servizio di Emergenza Urgenza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sangue nel cuore della movida, colpita con i vetri di una bottiglia e sfregiata a vita: arrestata ragazza di 20 anni

  • Coronavirus: la Puglia resta in zona arancione

  • Sua moglie è positiva, lui è in isolamento ma va ugualmente a lavorare: segnalato al 112 e multato dai carabinieri

  • San Marco in Lamis sotto choc, comunità in lutto per Domenico: "Questo maledetto virus gli ha tolto la vita"

  • Grave episodio in zona via Lucera: auto imbrattata con frasi, disegni volgari e sigle contro la polizia

  • Coronavirus: oggi 32 morti in Puglia e 397 nuovi casi in provincia di Foggia

Torna su
FoggiaToday è in caricamento