Sportiva…mente, a Troia e Lucera contro la discriminazione della malattia mentale

Alla ASL FG una medaglia dalla Presidenza della Repubblica per l'impegno sul tema. Sportiva…mente", in programma a Troia e Lucera nei giorni 8-10 maggio prossimi

Attilio Manfrini con le medaglia

La “questione psichiatrica” è tra le priorità dell’agenda della ASL FG sia perché coinvolge persone tra le più vulnerabili, troppo spesso oggetto di abusi e soprusi da parte dell’intero contesto sociale di appartenenza, sia perché necessita di un approccio complesso e poliedrico, che preveda interventi che vanno nella direzione di una reale integrazione socio-sanitaria, ancora di difficile concreta attuazione”. Così il direttore generale della ASL FG Attilio Manfrini ha aperto la conferenza stampa di presentazione del progetto Sportiva…mente”, in programma a Troia e Lucera nei giorni 8-10 maggio prossimi. E con orgoglio ha mostrato la medaglia inviata come ogni anno dalla Presidenza della Repubblica a sostegno dell’iniziativa, volta a promuovere processi di integrazione sociale attraverso lo scambio di idee, sensazioni, partecipazioni, esperienze, emozioni, storie, prodotti, identità.

Nonostante oggi la malattia mentale, per la vigente legislazione italiana, venga considerata uguale alle altre malattie somatiche, infatti, le persone affette da tale patologie sono ancora ritenute pericolose, violente e inaffidabili. “Nulla di più sbagliato e falso – ha chiarito il dott. Giuseppe Pillo, responsabile del Centro di Salute Mentale di Troia e promotore della manifestazione -; la pericolosità, la violenza non hanno alcuna correlazione con i disturbi psichici, rappresentando una variabile assolutamente indipendente. Questo non esclude certo l’eventualità che ci possano essere persone con tale tipo di manifestazioni. In tal caso, tuttavia, appare necessario ricercare ed individuare strategie alternative per affrontarle, che non sono e non possono essere né gli istituti di pena né gli ormai superati OPG, con la loro logica di segregazione e di controllo sociale”.

Proprio contro l’esclusione sociale, inevitabile conseguenza del pregiudizio e della discriminazione, il Centro Salute Mentale di Troia, promuove “Sportiva…Mente – L’utopia possibile, ovvero l’integrazione sociale attraverso gli scambi”, quale campagna di sensibilizzazione e di lotta allo stigma ed alla discriminazione sulla malattia mentale e sulle persone affette. ra le varie iniziative è previsto il coinvolgimento di alcuni istituti scolastici al fine di aprire un dibattito tra gli adolescenti sulle problematiche correlate al disagio psichico e sulle tematiche dell’accoglienza e della solidarietà, cercando di superare qualunque forma di pregiudizio.

SPORTIVA.....MENTE, IL PROGRAMMA

Coinvolta anche una rappresentanza delle forze dell’ordine (vigili urbani, carabinieri), spesso protagonisti nelle esecuzioni di trattamenti sanitari obbligatori (TSO), al fine di offrire loro una lettura diversa delle problematiche legate al disagio psichico, che tenga conto delle storie e delle biografie di uomini e donne in difficoltà, al di là delle manifestazioni cliniche della malattia.

È previsto, ancora, un torneo internazionale di calcetto, con la partecipazione di numerose squadre provenienti dal territorio nazionale, comunitario ed extracomunitario, composte da operatori e fruitori dei servizi per la tutela della salute mentale, studenti degli istituti scolastici coinvolti, rappresentanti delle forze dell’ordine e migranti.

Grande attesa, inoltre, per “La Corte dei Miracoli - mercato della partecipazione e degli scambi”, che vedrà il coinvolgimento di cooperative sociali, Associazioni e Aziende del settore dell’agro-alimentare e dell’artigianato, nell’ottica della promozione di un modello di mercato che persegua lo sviluppo etico e sostenibile del territorio. In tale modello di sviluppo, l’offerta da parte di soggetti deboli che utilizzano manodopera proveniente dalla diversità, assume pari dignità di quella di produttori più forti all’interno di un sistema che tuteli e garantisca la partecipazione di tutti, bandendo sofisticati meccanismi di competizione, che purtroppo continuano ad inquinare l’attuale modello di mercato dominante.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Allegati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus più sfuggente, in Puglia "il tracciamento salta" ma il sistema sanitario regge: non si escludono singoli lockdown

  • Covid, verso il nuovo Dpcm: coprifuoco tra le 22 e 23. Rischiano la chiusura parrucchieri, estetisti, cinema e teatro

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • In serata il nuovo Dpcm Conte: stretta sulla movida e ipotesi coprifuoco. A rischio sport dilettantisti, cinema e teatro

  • Coronavirus, quattro 'zone rosse' e 5 amaranto in Capitanata. Focolai rsa e covid-positivi in più della metà dei comuni

  • Coronavirus: sfondata quota 350 contagiati in un giorno in Puglia. I nuovi positivi in Capitanata sono 89

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento