rotate-mobile
Mercoledì, 10 Agosto 2022
Economia San Nicandro Garganico

Massimo Giagnorio, l'imprenditore garganico della 'Sport Impianti' diventato presidente di una squadra di serie A

Massimo Giagnorio, 50 anni di San Nicandro Garganico, è il nuovo presidente dell'Asd Femminle Molfetta, squadra di calcio a 5 che milita in A1. E' responsabile commerciale della ditta 'Sporta Impianti' che ha ereditato dal padre con il fratello Costantino. Hanno realizzato lavori al Mapei Stadium, al Bentegodi di Verona e al centro sportivo Giacinto Facchetti

Nemmeno l’aumento spropositato dei materiali, finanche del 40%, ha rallentato gli obiettivi della Sport Impianti di San Nicandro Garganico - l’azienda dei fratelli Massimo e Costantino Giagnorio - di continuare ad imporsi nel settore dell'impiantistica sportiva. L'impresa è altamente specializzata nella realizzazione di campi da tennis, calcio, basket e pallavolo, ma anche parchi giochi e piste di atletica, tutti compresi di recinzione e illuminazione.

Da un paio di anni l'azienda con sede in via Torre Mileto cavalca il boom della richiesta di trasformazione dei campi da tennis o da calcetto in campi da padel. Tra i lavori più prestigiosi figurano l'Out Mapei Stadium, l'out stadio Marcantonio Bentegodi di Verona e il centro sportivo Giacinto Facchetti Interello. La work experience dei fratelli Giagnorio potrebbe arricchirsi ben presto di altre importanti realizzazioni. 

Nata nel 1986 con il nome di Edile Giagnorio fondata dal padre Gennaro, da circa vent’anni Costantino e Massimo - rispettivamente responsabile tecnico e commerciale - danno lustro a San Nicandro Garganico grazie a un team di professionisti del posto specializzati nel settore dell'impiantistica sportiva: “In tutta Italia ci muoviamo con la nostra squadra, non affidiamo niente a terzi perché abbiamo tutte le attrezzature. Facciamo chiavi in mano: consulenza, progettazione e realizzazione”.

I Giagnorio sono degli installatori: “I tappeti in erba sintetica vengono prodotti in Francia e in Germania”, evidenzia Massimo, 50 anni, che da alcuni giorni riveste anche l’incarico di presidente dell’Asd Femminile Molfetta, squadra che per la prima volta nella sua storia disputerà il campionato di serie A1 Futsal. “Ho accettato questa carica perché credo molto nei valori morali, sociali e sportivi della società, che conosco da molto tempo”.

Il responsabile commerciale della 'Sport Impianti' non è un neofita del calcio e dello sport, che invece mastica e pratica sin da bambino. Un passato da calciatore nel calcio dilettantistico, Giagnorio sa benissimo che non sarà semplice competere con squadre più esperte e blasonate. Tuttavia, spiega a Foggiatoday, “abbiamo allestito una squadra competitiva per la categoria, confermando alcune giocatrici della passata stagione e ingaggiandone altre esperte e pronte per la massima serie, alcune militano anche nelle loro rispettive nazionali”. Il neo presidente è certo che riuscirà a conciliare entrambi gli impegni. “La passione per lo sport ha contato, conta e conterà sempre tantissimo nel nostro mestiere, che insieme a mio fratello svolgiamo con piacere. Amiamo il nostro lavoro perché amiamo lo sport”.

In ultimo, sollecitato a esprimersi sullo stato di salute del calcio e dello sport a San Nicandro Garganico, Massimo Giagnorio non nasconde un pizzico di amarezza. “Per fare sport a un certo livello bisogna creare una mentalità orientata al lavoro di squadra, servono strutture e persone competenti. Dispiace constatare che finora non è stato possibile, pur avendoci provato”. Cionondimeno conclude: “Non è tutto perduto, spero che esperienze come la mia possano essere da stimolo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Massimo Giagnorio, l'imprenditore garganico della 'Sport Impianti' diventato presidente di una squadra di serie A

FoggiaToday è in caricamento