menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Minervini: “Finiti i finanziamenti per i voli, ma il Gino Lisa non chiude”

"Per il contributo di start up ci sono limiti temporali definiti dalla Ue che abbiamo raggiunto. Non c'è decisione da assumere, le norme ce lo impediscono e l'autonomia finanziaria della Regione non consente altro"

"Il Gino Lisa non chiude. Lo scalo rimarrà aperto e sul mercato a caccia di altri vettori. Non ci saranno riflessi occupazionali e resta intatta la disponibilità di Adp di erogare servizi. Il programma di investimenti non si interrompe". Lo ha detto l'assessore alle Infrastrutture e Mobilità della Regione Puglia Guglielmo Minervini nella conferenza stampa che si è tenuta oggi a Bari dopo la comunicazione da parte della compagnia aerea Darwin di non decollare più dal Gino Lisa a partire dal 7 novembre.

"Resta una priorità - ha aggiunto - l'allungamento della pista per il quale la Regione ha inserito all'interno del Piano Sud i 14 milioni necessari alla sua realizzazione e si andrà avanti con gli adempimenti amministrativi e urbanistici. Siamo già al lavoro per garantire a tutti i cittadini l'accesso alla mobilità aerea offrendo dal 1 gennaio tra Foggia e l'aeroporto di Bari almeno sei coppie di collegamenti in autobus al giorno, che permetteranno ai foggiani di affacciarsi su un bacino di 50 collegamenti nazionali e internazionali anche low cost".

"La Regione - ha spiegato Minervini - è stata l'unico ente a credere fortemente nelle potenzialità dello scalo foggiano e la dimostrazione inoppugnabile sono gli oltre 27 milioni di euro garantiti dal 2008 ad oggi. Non abbiamo, quanto all'attività svolta, imbarazzo da nascondere o senso di colpa da rimuovere. Abbiamo fatto quello che potevamo con il limite infrastrutturale della pista".

A questi investimenti si devono poi aggiungere i 2,5 milioni di euro l'anno di costi sostenuti da Aeroporti di Puglia per i servizi sullo scalo foggiano. Il 30 settembre - è stato ricordato - è terminato il periodo contrattuale supportato dai contributi di start-up delle rotte Foggia - Milano Malpensa, Foggia - Torino, Foggia - Palermo e dall'1 ottobre è iniziato il periodo a totale rischio commerciale a carico di Darwin. Mediamente nell'ultimo anno hanno viaggiato sull'aeromobile SAAB da 50 posti della Darwin 30 passeggeri per ogni volo, con un coefficiente di riempimento del 60% per un totale di circa 65.000 passeggeri (32.500 in arrivo o in partenza).

Nell'ultimo mese, il primo a mercato, anche se solo con un parziale incremento delle tariffe, si è registrato una media di 28 passeggeri per volo, con un coefficiente di riempimento del 56%, in netto calo rispetto all'anno precedente e la compagnia ha comunicato per i mesi di novembre e dicembre un calo che va dal 56% su Milano al 79% su Palermo rispetto allo scorso anno. "Insomma 4 o 5 passeggeri garantiti per volo e una perdita di gestione, nel solo mese di ottobre di 500.000 euro che - è stato detto - sarebbe triplicata arrivando a fine anno, ha spinto la Darwin alla drastica decisione". "I dati - ha sottolineato l'assessore - in questi giorni si stanno ammassando con una certa dote di approssimazione ed è bene chiarirli. L'incremento progressivo del traffico è indubbio, ma è stato alimentato da uno straordinario contributo pubblico pari a 100 euro per passeggero per Milano Malpensa e Torino e 34,50 euro per Palermo.  Lo scorso anno, nonostante il rischio, abbiamo effettuato un analogo investimento confidando nella risposta del sistema territoriale. Ma la Regione in questi anni è stato l'unico ente che si è esposto".

"Ormai per il contributo di start up ci sono limiti temporali definiti dall'Unione Europea che abbiamo raggiunto. Non c'è decisione da assumere, le norme ce lo impediscono e l'autonomia finanziaria della Regione - ha detto Minervini - non consente altro. Oggi con i vincoli del patto di stabilità, con gli impietosi tagli al trasporto pubblico locale per il prossimo anno, le problematiche gravissime per onorare il contratto di Trenitalia a causa dei mancati trasferimenti, non ci sono più le condizioni per interventi assistenziali" (ANSA)

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Foggia usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La strega comanda color color...rosso!

Attualità

Il Governo reintroduce la zona gialla e riapre le attività all'aperto. Il premier Draghi: "Rischio ragionato su dati in miglioramento"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento