Economia Vico del Gargano

Vico del Gargano sospende l’introduzione della tassa di soggiorno

La decisione è arrivata dopo le sollecitazioni di Federalberghi e Confcommercio provinciale

L’amministrazione comunale di Vico del Gargano ha deciso di sospendere l'applicazione dell'imposta di soggiorno per l'anno 2016, prevista a decorrere dal primo febbraio. La decisione è arrivata dopo le sollecitazioni di Federalberghi e Confcommercio provinciale, oltre che di altre associazioni di categoria.

Nella lettera di richiesta di revoca del provvedimento scritta al sindaco, Confcommercio ha auspicato anche di poter aprire con l'amministrazione garganica una discussione di merito complessiva sulle scelte strategiche in materia di turismo: “Il presupposto della sospensione - chiesta e ottenuta dall’organizzazione di categoria - poggia sulla disciplina prevista nella Legge di Stabilità 2016 che vieta l'introduzione di nuove imposte locali per l'anno in corso. Una decisione quella assunte a Vico del Gargano, non dissimile da quella adottata dal Comune di Bari a dicembre, che ci si augura eviti altri analoghi provvedimenti di amministrazioni comunali del territorio”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vico del Gargano sospende l’introduzione della tassa di soggiorno

FoggiaToday è in caricamento