rotate-mobile
Domenica, 14 Aprile 2024
Economia

Pastrocchio della Asl Fg, la Regione 'sospende' le stabilizzazioni di 64 infermieri: "Dovevamo autorizzarvi noi"

Vito Montanaro ha scritto “di non adottare alcun provvedimento di stabilizzazione e ad attenersi alle previsioni di cui alla Dgr n. 1492 del 28/10/2022, in considerazione dell’imminente emanazione di puntuali linee di indirizzo in materia”

Il Dipartimento Salute della Regione Puglia ha chiesto alla Asl Fg “di procedere tempestivamente alla sospensione dell’efficacia della deliberazione n. 815 del 30/11/2022” con la quale l’azienda sanitaria locale aveva disposto di stabilizzare 64 infermieri e – tra le altre cose – escluderne 33 e non ammetterne 54, determinando, in quest’ultimo caso, la reazione di chi, pur partecipando nel novembre 2020 all’avviso pubblico emanato dall’Asl di Foggia ed essendo in graduatoria in una posizione utile ai fini dell’assunzione a tempo indeterminato, non sarebbe rientrato tra gli stabilizzati (leggi qui).

Nella comunicazione inoltrata al commissario straordinario Antonio Nigri - e per conoscenza ai direttori generali delle aziende ed enti del Srr - Vito Montanaro, ha chiesto “di non adottare alcun provvedimento di stabilizzazione e ad attenersi alle previsioni di cui alla Dgr n. 1492 del 28/10/2022, in considerazione dell’imminente emanazione di puntuali linee di indirizzo in materia”.

Nella missiva del direttore del dipartimento di Promozione Salute e Benessere Animale si legge: “In primo luogo, si rileva che l’autorizzazione di cui innanzi, evidentemente espressa dalla S.v. agli uffici competenti dell’Asl Fg al fine di procedere alla stabilizzazione delle unità di personale in argomento, risulterebbe formulata nel medesimo giorno in cui, con nota prot. n. 0116198 del 17/11/2022, ad oggetto “Dgr Puglia n. 1492 del 28.10.2022. Richiesta autorizzazione per completamento procedure di assunzione cps infermieri’, la S.v.v chiedeva allo scrivente Dipartimento “formale autorizzazione a stabilizzare i 64 infermieri di cui sopra aventi i requisiti ex art. 1, comma 268, lett. b) Legge 234/2021 precisando che è assicurato il rispetto dei limiti del Ptfp e del tetto di spesa del personale assegnato a questa Azienda”.

Tuttavia – scrive Montanaro - “al riguardo, giova altresì richiamare quanto previsto dalla Dgr n. 1492 del 28/10/2022, con la quale la Giunta regionale ha espressamente stabilito che, “sulla base delle risultanze dell’attività ricognitiva, nonché dell’impatto della spesa del personale attualmente sostenute, tutte le assunzioni, anche se rientranti nel Ptfp e, dunque nel tetto di spesa, dovranno essere preventivamente autorizzate dal Dipartimento ‘Promozione della Salute e del Benessere animale’.

Disposizione che si applica anche per le assunzioni a tempo determinato. “Orbene, si rappresenta che allo stato lo scrivente Dipartimento non ha fornito alla S.v. alcun parere autorizzativo in merito alla richiesta di cui alla vs. citata nota prot. n. 0116198 del 17/11/2022 e, pertanto, non si comprendono le ragioni dell’avvenuto avvio delle procedure di stabilizzazione del personale, tenuto altresì conto della necessità – più volte rappresentata nel corso degli incontri sul tema in argomento tenutisi con le direzioni strategiche del Ssr – di garantire a livello regionale uniformi modalità operative in materia di reclutamento del personale delle aziende ed enti del Ssr e, in particolare, rispetto all’avvio delle procedure di stabilizzazione”.

E ancora, “il predetto parere preventivo si configura inoltre quanto mai necessario per l’Asl Fg, in ragione dell’incarico di commissario straordinario attualmente ricoperto dalla S.v. e della innegabile qualificazione delle procedure di stabilizzazione del personale quali atti eccedenti l’ordinaria amministrazione, tanto più considerato che l’incarico conferito alla S.v. con Dgr 711 del 16/05/2022 “fino alla nomina del nuovo direttore generale, da effettuarsi entro sei mesi dalla nomina del commissario”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pastrocchio della Asl Fg, la Regione 'sospende' le stabilizzazioni di 64 infermieri: "Dovevamo autorizzarvi noi"

FoggiaToday è in caricamento